AfidampCOM promuove il progresso

06 maggio 2011 - news

Attenta alle trasformazioni della società e del mercato, nella sua politica di diffusione formazione/informazione e di ricerca di opportunità di incremento del business, AfidampCOM (Associazione italiana distributori attrezzi,macchine,prodotti per la pulizia professionale e l’igiene ambientale), in occasione di Pulire 2011, vuole offrire a un pubblico il più ampio possibile di rivenditori e operatori del cleaning la possibilità di confrontarsi con le più innovative espressioni del progresso.

 

Organizza, pertanto, tre seminari sulle tematiche più attuali che investono il comparto. I seminari, della durata di un’ora ciascuno, avranno luogo nel Padiglione 3, il pomeriggio del giorno 25 maggio, dalle ore 14.00 alle ore 17.00, con il seguente svolgimento:

 

SEMINARIO-VENDITE

  • dalle 14.00 alle 15.00 “Vendere di più e con migliori margini”, in collaborazione con Fortia Training. Lo scopo è quello di esaminare e fornire ai partecipanti nuovi strumenti di vendita e di gestione della forza vendita,  per migliorare le proprie tecniche consolidate e scoprirne di nuove, analizzando le nuove forme di comunicazione e valutando, in maniera interattiva, casi reali, ai quali sono state applicate le più attuali metodiche messe a punto attraverso un’aggiornata formazione.

 

SEMINARIO-SOCIAL-MEDIA

  • Dalle 15.00 alle 16.00 “Social Media: una moda o un efficace strumento di promozione del business?”, per esplorare questi nuovi mondi in funzione del business, senza facili entusiasmi, ma anche senza diffidenze, per fornire un quadro dell’esistente e prefigurare scenari futuri.

 

SEMINARIO-NANOTECNOLOGIE

  • Dalle 16.00 alle 17.00 “L’uso delle nanotecnologie nella pulizia professionale – La scienza incontra il pulito”, in collaborazione con Veneta Nanotech, per valutare l’impatto e le possibili implicazioni delle nanotecnologie nel comparto della pulizia professionale , con particolare attenzione ai detergenti e ai materiali autopulenti.

 

 

AfidampCOM ritiene indispensabile essere al passo con i tempi e, quando è il caso, anticipare le occasioni che la ricerca, la scienza, le nuove tecnologie offrono per migliorare la propria attività – afferma Virna Re, presidente AfidampCOM -. Compito dell’associazione è informare e formare i propri aderenti, indicare tutti i possibili scenari, accompagnare nell’evoluzione e assecondare una sorta di rivoluzione culturale, che permetta di essere pronti ad affrontare le sfide del futuro, un futuro che  è già dietro l’angolo e che deve vedere i distributori italiani attrezzati e competitivi”.

Corruzione negli appalti pubblici, il “percorso comune” di Fnip

Corruzione negli appalti pubblici, il “percorso comune” di Fnip

06 marzo 2015 - imprese & dealers

Mose, Expo, Roma Capitale… casi diversi, distanti uno dall’altro, ma accomunati da un filo rosso di cui non vorremmo più sentir parlare: la corruzione negli appalti pubblici. Cosa fare per non stare semplicemente a guardare? E’ possibile pensare a un percorso comune per contrastare questi fenomeni? Fnip-Confcommercio è convinta di sì, e per indicare le strade possibili ha organizzato per…

Cleaning Products Europe 2015, a Barcellona il 25 e 26 marzo

Cleaning Products Europe 2015, a Barcellona il 25 e 26 marzo

06 marzo 2015 - imprese & dealers

Il 25 e 26 marzo, al Novotel Barcelona City di Barcellona, Spagna, si svolgerà la conferenza Cleaning Products Europe 2015, appuntamento annuale ormai giunto alla 7ma edizione. Quest’anno il programma è particolarmente ricco e interessante, visto che allinea ben 20 interventi di rappresentanti di aziende leader nel comparto. Si parla di nomi del calibro di Unilever, Procter & Gamble, McBride,…

Nella gestione dei RAEE l’Italia capofila in Europa

Nella gestione dei RAEE l’Italia capofila in Europa

05 marzo 2015 - igiene urbana

L’Italia guida la certificazione europea degli impianti che trattano i rifiuti elettronici (RAEE). Ecodom, Ecolight, ERP Italia, RAEcycle e Remedia, cinque consorzi che gestiscono complessivamente oltre l’80% dei RAEE prodotti in Italia, hanno aderito al progetto WEEELABEX per la creazione di regole e standard omogenei in tutta Europa nella gestione e trattamento dei rifiuti elettronici.
A distanza di un anno,…

Testate