Nuove etichette per TV, frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie

03 marzo 2011 - imprese & dealers

Sono entrati in vigore nell’Unione Europea il 20 dicembre scorso, e prevedono la loro applicazione entro 12 mesi, i primi 4 regolamenti che stabiliscono le caratteristiche delle nuove etichette energetiche per lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, frigocongelatori, lavatrici e televisori. Essi definiscono le caratteristiche della specifica etichetta per ogni categoria di prodotto, stabilendone la struttura e i contenuti.
Nel maggio del 2010 con la nuova direttiva quadro 2010/30/UE l’etichettatura energetica è stata allargata non solo a tutti i prodotti che consumano energia ma anche a tutti i prodotti che hanno una significativa influenza sul consumo di energia, pur non consumandola direttamente. La direttiva definisce tra l’altro la forma e i contenuti delle rinnovate etichette energetiche, che diventano molto più precise e accurate.
Per esempio, nella nuova etichetta, la scala esistente, che va da A a G, acquisisce altre tre nuove classi che si vanno ad aggiungere alla classe “A”: A+, A++ e A+++, Tuttavia la nuova etichetta energetica non potrà in principio indicare più di sette classi energetiche, a meno che più classi siano ancora necessarie a qualificare lo specifico prodotto. Il sistema dei colori viene definito dal verde scuro per i prodotti più efficienti al rosso per quelli che consumano più energia.
Gli apparecchi conformi alle nuove disposizioni possono essere immessi volontariamente sul mercato con la nuova etichetta già dal 20 dicembre scorso,quindi nel giro di poco tempo i consumatori potranno trovare nei negozi e scegliere gli apparecchi che seguono la nuova classificazione, ma non solo: tutti gli utenti finali e la Pubblica Amministrazione potranno utilizzare la nuova classificazione energetica per individuare i migliori prodotti sul mercato per finalizzare i loro acquisti verdi o per definire eventuali schemi di incentivazione economica.

La toilette senza acqua riceve nuovi fondi: potrà migliorare le condizioni igieniche di 2.4 miliardi di persone

La toilette senza acqua riceve nuovi fondi: potrà migliorare le condizioni igieniche di 2.4 miliardi di persone

09 dicembre 2016 - Articoli

Una toilette senza acqua, in grado di migliorare le condizioni igieniche di 2,4 miliardi di persone in tutto il mondo: è questo il sogno di Bill Gates, sul quale il magnate ha investito quattro anni fa 710.000 dollari. Ora la Nano Membrane Toilet (questo il nome ufficiale dato dagli sviluppatori della Cranfield University) ha ricevuto ulteriori sovvenzioni: è il segnale…
SNS: occhi puntati sulla “galassia dei servizi”

SNS: occhi puntati sulla “galassia dei servizi”

09 dicembre 2016 - Articoli

(Tratto da GSA n.11, novembre 2016) Presentata a Bologna, il 10 ottobre scorso, la ricerca Scuola Nazionale Servizi sullo stato del settore nel 2014. Sette le “nebulose” prese in esame: Energia e Manutenzioni, Igiene Urbana, Lavanolo, Pulizie professionali, Ristorazione collettiva, Servizi culturali e Servizi alla persona. E sono in arrivo i dati su Logistica integrata e Vigilanza. Il presidente SNS…
Ticket licenziamento verso una soluzione

Ticket licenziamento verso una soluzione

05 dicembre 2016 - Articoli

(Tratto da GSA n.11, novembre 2016) Il 10 novembre è stato depositato un emendamento alla Legge di Bilancio, nell’ambito del pacchetto emendamenti del Ministero del Lavoro, in cui si prevede di prorogare l’esenzione anche per il prossimo anno. Ma resta auspicabile un intervento strutturale che modifichi il testo della “legge Fornero” (92/2012) laddove si prevede il “ticket” anche nei cambi…
Testate