Nuove etichette per TV, frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie

03 marzo 2011 - imprese & dealers

Sono entrati in vigore nell’Unione Europea il 20 dicembre scorso, e prevedono la loro applicazione entro 12 mesi, i primi 4 regolamenti che stabiliscono le caratteristiche delle nuove etichette energetiche per lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, frigocongelatori, lavatrici e televisori. Essi definiscono le caratteristiche della specifica etichetta per ogni categoria di prodotto, stabilendone la struttura e i contenuti.
Nel maggio del 2010 con la nuova direttiva quadro 2010/30/UE l’etichettatura energetica è stata allargata non solo a tutti i prodotti che consumano energia ma anche a tutti i prodotti che hanno una significativa influenza sul consumo di energia, pur non consumandola direttamente. La direttiva definisce tra l’altro la forma e i contenuti delle rinnovate etichette energetiche, che diventano molto più precise e accurate.
Per esempio, nella nuova etichetta, la scala esistente, che va da A a G, acquisisce altre tre nuove classi che si vanno ad aggiungere alla classe “A”: A+, A++ e A+++, Tuttavia la nuova etichetta energetica non potrà in principio indicare più di sette classi energetiche, a meno che più classi siano ancora necessarie a qualificare lo specifico prodotto. Il sistema dei colori viene definito dal verde scuro per i prodotti più efficienti al rosso per quelli che consumano più energia.
Gli apparecchi conformi alle nuove disposizioni possono essere immessi volontariamente sul mercato con la nuova etichetta già dal 20 dicembre scorso,quindi nel giro di poco tempo i consumatori potranno trovare nei negozi e scegliere gli apparecchi che seguono la nuova classificazione, ma non solo: tutti gli utenti finali e la Pubblica Amministrazione potranno utilizzare la nuova classificazione energetica per individuare i migliori prodotti sul mercato per finalizzare i loro acquisti verdi o per definire eventuali schemi di incentivazione economica.

LIFE 2016: il facility italiano e i “servizi per la vita”

LIFE 2016: il facility italiano e i “servizi per la vita”

27 settembre 2016 - imprese & dealers

Gestione, manutenzione, assistenza, pulizia, igiene ambientale, energia, security e logistica sono il motore, spesso silenzioso e invisibile, dei complessi industriali, degli edifici, delle strutture di servizio delle città: di tutti i “luoghi”, insomma, dove vive il Paese. Un comparto, diventato “industria dei servizi”, che tornerà ad avere il suo palcoscenico in occasione della 2ª edizione di LIFE (Labour Intensive Facility…
Forum Pulire 2016: con oltre 400 iscritti si conferma l’evento di riferimento per la filiera dei servizi in Italia

Forum Pulire 2016: con oltre 400 iscritti si conferma l’evento di riferimento per la filiera dei servizi in Italia

26 settembre 2016 - facility management

Oltre 400 iscritti in due giorni di lavori, 4 tavole rotonde, 30 relatori, 3 lectiones magistrales: questi i numeri dell’edizione 2016 di Forum Pulire, che si è chiusa a Milano lo scorso 15 settembre. Soddisfazione è stata espressa da Toni D’Andrea amministratore delegato Afidamp Servizi, ideatore della kermesse: «Forum Pulire si conferma sempre di più come  l’appuntamento culturale di riferimento …
Indagine AfidampCOM sul mercato della distribuzione nel professional cleaning

Indagine AfidampCOM sul mercato della distribuzione nel professional cleaning

23 settembre 2016 - Articoli

Fatturato in crescita per quasi il 63% delle imprese: questo l’elemento più significativo ed incoraggiante che emerge dell’ultima indagine AfidampCOM sul mercato della distribuzione nel professional cleaning nel 2015. Ecco una sintesi dei principali dati emersi.  Identikit delle aziende del settore: Prevalgono  pmi con fatturato inferiore a 1,5 milioni. Imprese a conduzione  familiare nel 57% dei casi: si tratta soprattutto…
Testate