Quanto costa un’azienda carente in sicurezza? Te lo dice il software INAIL

16 febbraio 2011 - imprese & dealers

Messo a punto dall’Istituto uno strumento che permette alle imprese di quantificare i costi legati a un infortunio (sia diretti che indiretti), consentendo alle imprese di comprendere meglio l’impatto non solo sociale, ma anche economico, del fare prevenzione. Avviata una sperimentazione con la Confapi di Reggio Emilia
Quanto costa avere un’impresa carente dal punto di vista della prevenzione? Anche al di là dell’aspetto naturalmente primario dell’impatto sulla salute dei lavoratori, da un punto di vista economico – sul bilancio dell’attività, dunque – questa carenza in cosa si traduce? A cercare di fornire qualche valutazione in merito è stato lo studio congiunto che ha coinvolto le due consulenze dell’INAIL, la Contarp (Consulenza tecnica per l’accertamento rischi e prevenzione) e la Csa (Consulenza statistico attuariale) che, in stretta collaborazione, hanno portato a termine lo sviluppo di un software per il calcolo di questo tipo di costi aziendali. Lo strumento permette, così, alla singola azienda di quantificare i costi legati all’accadimento di un infortunio, calcolando sia quelli diretti che quelli indiretti. Inoltre consente di analizzare i costi assicurativi e quanto l’azienda investe in prevenzione.
Una sperimentazione di questo strumento è stata avviata di recente – grazie all’iniziativa di INAIL Emilia Romagna – all’interno delle aziende associate alla Confapi di Reggio Emilia. Il software messo a punto dalla Contarp e dalla Csa può anche fare una stima del risparmio economico che l’azienda potrebbe ottenere investendo in sicurezza. Il progetto, sottolineano i realizzatori “vuole essere uno strumento di ausilio ai datori di lavoro e al management aziendale per una più corretta conoscenza dei costi legati alla salute e sicurezza sul lavoro e vuole fornire anche una indicazione di massima delle somme a disposizione per il miglioramento delle condizioni di lavoro, affinché sia da stimolo a raggiungere i bassi livelli infortunistici delle aziende (del medesimo settore e dimensione) che hanno deciso di integrare la politica della sicurezza sul lavoro nella loro politica aziendale”.

Nettuno promuove la Giornata Mondiale per l’igiene delle mani

Nettuno promuove la Giornata Mondiale per l’igiene delle mani

04 maggio 2016 - imprese & dealers

In occasione della Giornata Mondiale per l’igiene delle mani che si celebra il 5 maggio, Nettuno Srl, azienda bergamasca leader in Italia nella produzione di lavamani professionali, promuove una campagna di comunicazione sul tema della pulizia delle mani presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Dal 3 maggio, per dodici mesi, Nettuno ha posizionato degli adesivi a forma di goccia…
Linee guida attuative del nuovo Codice degli Appalti

Linee guida attuative del nuovo Codice degli Appalti

03 maggio 2016 - facility management

Dopo l’emanazione del nuovo Codice dei Contratti Pubblici (D.lgs. n. 50 dello scorso 18 aprile), è già stata avviata dall’ANAC la fondamentale attività istituzionale di “soft law” che darà specificità ed esecutività al Codice in numerosi aspetti chiave. In tal direzione, è già in corso un’importantissima consultazione on line dell’ANAC con scadenza alle ore 12 del 16 maggio, incentrata su…
Convegno annuale ANAM

Convegno annuale ANAM

28 aprile 2016 - imprese & dealers

Anche quest’anno AIISA (Associazione Italiana Igienisti dei Sistemi Aeraulici) ha organizzato il proprio Convegno annuale ANAM. Si è trattato della ottava edizione,  svolta ad Aci Castello dal 13 al 15 aprile, con il motto “Il percorso della conoscenza ed il rispetto delle regole”. I segni di una sempre crescente, seppur timida, ripresa economica hanno indotto il Consiglio Direttivo di AIISA…
Testate