Quanto costa un’azienda carente in sicurezza? Te lo dice il software INAIL

16 febbraio 2011 - imprese & dealers

Messo a punto dall’Istituto uno strumento che permette alle imprese di quantificare i costi legati a un infortunio (sia diretti che indiretti), consentendo alle imprese di comprendere meglio l’impatto non solo sociale, ma anche economico, del fare prevenzione. Avviata una sperimentazione con la Confapi di Reggio Emilia
Quanto costa avere un’impresa carente dal punto di vista della prevenzione? Anche al di là dell’aspetto naturalmente primario dell’impatto sulla salute dei lavoratori, da un punto di vista economico – sul bilancio dell’attività, dunque – questa carenza in cosa si traduce? A cercare di fornire qualche valutazione in merito è stato lo studio congiunto che ha coinvolto le due consulenze dell’INAIL, la Contarp (Consulenza tecnica per l’accertamento rischi e prevenzione) e la Csa (Consulenza statistico attuariale) che, in stretta collaborazione, hanno portato a termine lo sviluppo di un software per il calcolo di questo tipo di costi aziendali. Lo strumento permette, così, alla singola azienda di quantificare i costi legati all’accadimento di un infortunio, calcolando sia quelli diretti che quelli indiretti. Inoltre consente di analizzare i costi assicurativi e quanto l’azienda investe in prevenzione.
Una sperimentazione di questo strumento è stata avviata di recente – grazie all’iniziativa di INAIL Emilia Romagna – all’interno delle aziende associate alla Confapi di Reggio Emilia. Il software messo a punto dalla Contarp e dalla Csa può anche fare una stima del risparmio economico che l’azienda potrebbe ottenere investendo in sicurezza. Il progetto, sottolineano i realizzatori “vuole essere uno strumento di ausilio ai datori di lavoro e al management aziendale per una più corretta conoscenza dei costi legati alla salute e sicurezza sul lavoro e vuole fornire anche una indicazione di massima delle somme a disposizione per il miglioramento delle condizioni di lavoro, affinché sia da stimolo a raggiungere i bassi livelli infortunistici delle aziende (del medesimo settore e dimensione) che hanno deciso di integrare la politica della sicurezza sul lavoro nella loro politica aziendale”.

Online il nuovo sito di Kärcher Italia

Online il nuovo sito di Kärcher Italia

30 maggio 2016 - imprese & dealers

Kärcher presenta una versione completamente rinnovata del proprio sito web caratterizzato ora da una navigazione più immediata ed intuitiva, in linea con le esigenze e le modalità di ricerca dei nuovi consumatori.   Il progetto ha una impostazione internazionale e coinvolge i siti di tutte le filiali Kärcher in Europa, Asia e America. “Sempre più spesso il pubblico utilizza il…
Slovenia: mercato pubblico delle pulizie 2015-2016

Slovenia: mercato pubblico delle pulizie 2015-2016

27 maggio 2016 - imprese & dealers

In Slovenia tra maggio 2015 e aprile 2016 sono stati assegnati tramite gare europee 111 appalti pubblici di pulizie, per un valore complessivo di aggiudicazione di 22,5 milioni di euro. Gli appalti si concentrano tra Ljubljana e Jesenice: queste due località insieme coprono infatti il 70% delle gare aggiudicate e oltre la metà dell’importo complessivo. L’appalto di maggior valore è…
Il CNS si rinnova: approvati i nuovi Regolamenti e lo Statuto

Il CNS si rinnova: approvati i nuovi Regolamenti e lo Statuto

25 maggio 2016 - imprese & dealers

Democraticità e parità di trattamento dei soci, sviluppo dell’impresa cooperativa, leale competizione sul mercato, sono questi i punti centrali dei nuovi Regolamenti e del nuovo Statuto del Consorzio Nazionale Servizi approvati il 19 maggio scorso dall’assemblea dei Soci.   Il voto assembleare fonda le basi del nuovo CNS proiettato verso le nuove regole del mercato degli appalti e che può…
Testate