Quanto costa un’azienda carente in sicurezza? Te lo dice il software INAIL

16 febbraio 2011 - imprese & dealers

Messo a punto dall’Istituto uno strumento che permette alle imprese di quantificare i costi legati a un infortunio (sia diretti che indiretti), consentendo alle imprese di comprendere meglio l’impatto non solo sociale, ma anche economico, del fare prevenzione. Avviata una sperimentazione con la Confapi di Reggio Emilia
Quanto costa avere un’impresa carente dal punto di vista della prevenzione? Anche al di là dell’aspetto naturalmente primario dell’impatto sulla salute dei lavoratori, da un punto di vista economico – sul bilancio dell’attività, dunque – questa carenza in cosa si traduce? A cercare di fornire qualche valutazione in merito è stato lo studio congiunto che ha coinvolto le due consulenze dell’INAIL, la Contarp (Consulenza tecnica per l’accertamento rischi e prevenzione) e la Csa (Consulenza statistico attuariale) che, in stretta collaborazione, hanno portato a termine lo sviluppo di un software per il calcolo di questo tipo di costi aziendali. Lo strumento permette, così, alla singola azienda di quantificare i costi legati all’accadimento di un infortunio, calcolando sia quelli diretti che quelli indiretti. Inoltre consente di analizzare i costi assicurativi e quanto l’azienda investe in prevenzione.
Una sperimentazione di questo strumento è stata avviata di recente – grazie all’iniziativa di INAIL Emilia Romagna – all’interno delle aziende associate alla Confapi di Reggio Emilia. Il software messo a punto dalla Contarp e dalla Csa può anche fare una stima del risparmio economico che l’azienda potrebbe ottenere investendo in sicurezza. Il progetto, sottolineano i realizzatori “vuole essere uno strumento di ausilio ai datori di lavoro e al management aziendale per una più corretta conoscenza dei costi legati alla salute e sicurezza sul lavoro e vuole fornire anche una indicazione di massima delle somme a disposizione per il miglioramento delle condizioni di lavoro, affinché sia da stimolo a raggiungere i bassi livelli infortunistici delle aziende (del medesimo settore e dimensione) che hanno deciso di integrare la politica della sicurezza sul lavoro nella loro politica aziendale”.

Consip pubblica un Quaderno per le PMI

Consip pubblica un Quaderno per le PMI

27 maggio 2015 - imprese & dealers

Il 18 maggio Consip ha pubblicato il n. I/2015 dei Quaderni Consip, dal tiolo “Piccole e medie imprese tra opportunità e sfide: Consip e altri aggregatori, nuovi canali di accesso alla domanda pubblica”. Il Quaderno, a cura di Domenico Casalino, è scaricabile dal sito www.consip.it e illustra il ruolo che il soggetto aggregatore può svolgere, e le opportunità che può…
Pulire 2015, la crisi sembra essere passata

Pulire 2015, la crisi sembra essere passata

26 maggio 2015 - imprese & dealers

Prima impressione a caldo da Verona in attesa dei dati ufficiali da parte di Afidamp Servizi : per tre giorni la parola crisi non si è quasi mai sentita e, quando questo è avvenuto, la maggior parte delle volte era declinata al passato. Insomma, si è respirata aria di ripresa e questa è la notizia più bella: dopo diversi anni…

A Pulire 2015 tre appuntamenti con AfidampCom

21 maggio 2015 - imprese & dealers

AfidampCom si conferma associazione dinamica e attenta alle evoluzioni del mercato. E si presenta a Pulire con tre appuntamenti da non perdere il 21 maggio, ultimo giorno di fiera: molto attesa, dalle 10.30 alle 11.30 presso lo stand AfidampFed (Padiglione 3 B2/3) la conferenza stampa di presentazione dell’Indagine sul mondo della distribuzione nel cleaning professionale, un appuntamento ormai tradizionale. Interverranno…
Testate