Seconda edizione per “L’alfabeto dei rifiuti”

17 novembre 2010 - igiene urbana

Esce a distanza di poco più di un anno una nuova edizione del volume “La gestione dei rifiuti dalla A alla Z”, di Stefano Maglia (Irnerio, Piacenza, pp. 262, 28 euro, www.irnerioeditore.it ). I principali elementi di novità sono già chiari dai sottotitoli: rispettivamente “Dopo il testo unico ambientale” e “270 problemi, 270 soluzioni”. Rispetto alla prima edizione, infatti, sono stati aggiunti ben 110 casi nuovi (e diverse nuove voci), ed anche quelli precedenti sono stati rivisti e aggiornati alla luce delle importanti novità normative intervenute negli ultimi mesi. Alcuni esempi? Il recepimento della direttiva europea sui rifiuti (la 98/08/Ce), l’avvento del Sistri (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, www.sistri.it), la nuova disciplina sui Raee, e così via. Come nell’edizione precedente, il concetto-chiave alla luce del quale interpretare il senso del volume è quello di “responsabilità”. La gestione dei rifiuti, dunque, deve essere vista da tutti gli attori che ne sono coinvolti come lotta agli sprechi, all’inquinamento di terreni ed acque, alle ecomafie, in ultima analisi ad un sistema che privilegia e premia chi consuma di più a scapito di un mondo sempre più piccolo e fragile.
Il libro, appunto, vuole essere un ausilio pratico alla soluzione di svariati problemi interpretativi generati da un sistema di norme spesso disorganico e disarticolato.

Pulisci e corri: 400 km. per salvare l’ambiente

Pulisci e corri: 400 km. per salvare l’ambiente

26 marzo 2015 - igiene urbana

Una corsa di otto giorni; quattrocento chilometri attraverso tre Regioni, percorrendo a piedi strade e sentieri e rimuovendo rifiuti abbandonati lungo il percorso. Questo lo spirito di “Pulisci e Corri”, evento centrale italiano del secondo “European Clean Up Day”, la campagna di comunicazione realizzata da una rete di attori europei che promuovono azioni di sensibilizzazione sul tema del contrasto all’abbandono…

Rifiuti: per Assoambiente direttive appalti UE eccellente possibilità

Rifiuti: per Assoambiente direttive appalti UE eccellente possibilità

13 marzo 2015 - igiene urbana

“Oltre il 46% degli appalti pubblici di gestione rifiuti urbani è sottratto al mercato e alla libera concorrenza, di particolare interesse degli utenti, e viene gestito attraverso affidamenti in house pur in assenza di requisiti. Il recepimento delle Direttive europee su Appalti e Concessioni costituisce un’occasione preziosa e non rinviabile per superare una volta per tutte questa situazione di monopolio…

Nella gestione dei RAEE l’Italia capofila in Europa

Nella gestione dei RAEE l’Italia capofila in Europa

05 marzo 2015 - igiene urbana

L’Italia guida la certificazione europea degli impianti che trattano i rifiuti elettronici (RAEE). Ecodom, Ecolight, ERP Italia, RAEcycle e Remedia, cinque consorzi che gestiscono complessivamente oltre l’80% dei RAEE prodotti in Italia, hanno aderito al progetto WEEELABEX per la creazione di regole e standard omogenei in tutta Europa nella gestione e trattamento dei rifiuti elettronici.
A distanza di un anno,…

Testate