Con Reach & Wash®, ISC Group apre al settore dei pannelli fotovoltaici

26 luglio 2011 - Dal mercato

I test effettuati in questi mesi sono stati la conferma per ISC, che il nuovo sistema Reach&Wash® per la pulizia dei vetri con acqua pura è pratico, veloce e sicuro per ogni genere di operatore, da quello che intraprende per la prima volta questa professione, fino al più esperto. Questo offre la possibilità di rivolgersi a nuovi settori, aprendo nuove sfide ma con la sicurezza di essere in grado di proporre sempre soluzioni commisurate alle aspettative. E’ il caso del mercato dell’energia da fonti rinnovabili e in particolare dei pannelli fotovoltaici.
L’esigenza di avere un comportamento responsabile nei confronti dell’ambiente ha portato la maggior parte delle nazioni europee ad incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili; in Italia abbiamo visto quindi crescere esponenzialmente le installazioni di pannelli fotovoltaici. Una volta installati questi hanno bisogno di un’attenta e periodica pulizia in modo da prevenire cali di produzione significativi che rischino di mettere a repentaglio il ritorno dell’investimento. Esposti 365 giorni l’anno ad ogni agente atmosferico, non possono essere puliti semplicemente con l’acqua proveniente dalla rete idrica perché non sarebbe sufficiente a rimuovere il calcare e tutti i detriti lasciati dalla pioggia e dal vento, anzi questa contribuirebbe a lasciare ulteriori residui. Oltre a ciò non occorre dimenticare per un’accurata pulizia, occorre poterli raggiungere dove sono posizionati nel modo più agile, veloce ed efficace. Qui, il vero valore aggiunto di Reach & Wash®. Che tramite le sue leggere aste telescopiche in carbonio,  permette di lavare senza detergenti grazie all’efficacia dell’acqua pura, ottenuta tramite un sistema di filtraggio multistadio. Aste leggerissime e acqua pura consentono così un notevole aumento della produttività e un’ottimizzazione dei tempi in quanto si può operare in sicurezza da terra fino a grandi altezze o distanze e non occorre risciacquare la superficie lavata. I sistemi Reach & Wash® sono vari e flessibili. Particolarmente indicati in situazioni in cui i pannelli fotovoltaici sono posizionati dove non c’è l’acqua, sono le unità mobili allestite su veicoli commerciali con la Serie Pro-5 e Pro-6, perché in grado di dare massima autonomia.  A questi si aggiunge il sistema Thermopure che produce acqua calda. Che, non solo lava meglio, ma evita forti sbalzi termici dannosi per i pannelli solari, quando per esempio, dopo una prolungata esposizione al sole raggiungono temperature piuttosto elevate e a contatto con acqua fredda potrebbero danneggiarsi. Tutte le informazioni e i modelli sono disponibili su www.iscsrl.com o al numero verde 800.128.048.

E da oggi le case hystories dell’unità dimostrativa ISC  si possono seguire anche sulla pagina Facebook di ISC Group.

Medial International-Metalnova cresce e si rifà il look

Medial International-Metalnova cresce e si rifà il look

18 maggio 2015 - Dal mercato

Dal 19 al 21 maggio ritorna l’appuntamento biennale con il Pulire di Verona. Un evento irrinunciabile per gli specialisti del settore, ma soprattutto per Medial International-Metalnova, che riconferma la propria partecipazione alla fiera presentando tante interessanti novità. L’azienda milanese, che proprio lo scorso Aprile ha celebrato il suo 30° anniversario, torna a Verona con un look completamente rinnovato. Nuova è…
EU Ecolabel: il nuovo traguardo “green” di Filmop

EU Ecolabel: il nuovo traguardo “green” di Filmop

18 maggio 2015 - Dal mercato

Filmop ha ottenuto per la linea di frange in microfibra RAPIDO la prestigiosa certificazione EU Ecolabel, il marchio dell’Unione Europea di qualità ambientale che premia i migliori prodotti a basso impatto sull’ecosistema, differenziandoli dai competitors e qualificandoli sul mercato, dopo averne analizzato la sostenibilità nel loro intero ciclo di vita attraverso una serie di parametri molto selettiva, stabilita dalla Comunità…
La ricetta

La ricetta

14 maggio 2015 - Dal mercato

Da Stefano Giuliani, general manager di Atom, dealer in Italia delle batterie Discover, ecco una ricetta molto semplice per scegliere le giuste batterie: “Innanzitutto bisogna dire che sia le batterie Agm che quelle al Gel vanno bene, purché siano state costruite effettivamente per applicazioni trazione. Una batteria ermetica denominata “Deep Cycle” per quanto ‎bene sia costruita rispetto ad una batteria…
Testate