Il valore dell’igiene nella progettazione architettonica

10 Giugno 2019 - sanità

Il valore dell’igiene nella progettazione architettonica

Una lezione al Politecnico di Milano per parlare dell’importanza dell’igiene in ambito sanitario, fin dalle fasi di progettazione. Venerdì 7 giugno Afidamp ne ha parlato nell’ambito del Master di II Livello in Pianificazione, Programmazione e Progettazione dei Sistemi Ospedalieri e Socio-Sanitari.

 Un ambiente pulito e sanificato rende più difficile la ricrescita di microbi e la diffusione di malattie. Da anni Afidamp si impegna sul fronte dell’igiene in ambito sanitario, per garantire ambiente più salubri e sicuri per tutti. La pulizia è fondamentale per garantire sicurezza agli operatori ospedalieri e socio-sanitari e ai pazienti. Spesso, però, pulire e sanificare è reso difficile dalla disposizione degli spazi, dai materiali utilizzati o da strutture architettoniche complesse.

Importante quindi l’intervento di Afidamp venerdì 7 giugno al Politecnico di Milano. Nell’ambito del Master di II Livello in Pianificazione, Programmazione e Progettazione dei Sistemi Ospedalieri e Socio-Sanitari, l’associazione ha affrontato il tema “La gestione dei servizi di pulizia in ambito sanitario: prodotti, tecnologie, innovazioni, costi” nel corso di una mattinata dedicata ad architetti, ingegneri, ingegneri clinici e medici.

A parlarne Stefania Verrienti, segretario generale di Afidamp e i soci Alessandro Nava (Diversey), Andrea Loro Piana (Falpi), Daniele Cantagalli (È Così) e l’apporto esterno di Renato Santinon (Dussman).

L’intervento ha sottolineato come la pulizia sia un’operazione di manutenzione di cui si debba tenere conto già in fase di progettazione, pensando a rendere le operazioni più semplici e rapide, consentendo quindi un risultato migliore in termini di pulito e un risparmio in termini di tempo e costi. La pulizia è inoltre un’operazione di prevenzione perché allontana o ritarda la ricrescita della carica microbica. Tenerne conto fin dalle fasi di progettazione significa creare strutture idonee, che consentano una pulizia efficace. Il progettista deve quindi essere consapevole che le sue scelte progettuali, i materiali che seleziona e gli arredi possono influire sulla pulizia e, di conseguenza, sulla salute dei pazienti e del personale sanitario.

I contributi delle aziende hanno fornito importanti indicazioni pratiche su quali errori evitare e sull’approccio da tenere al fine di agevolare l’operatore e metterlo in condizioni di operare al meglio e con il massimo risultato.Sicuramente, confrontarsi in fase preliminare alla progettazione con un esperto del settore che conosce le problematiche, aiuterebbe a non commettere errori.

www.afidamp.it

Fonte: FB Comunicazione

Servizi Italia conclude il rebranding aziendale

Servizi Italia conclude il rebranding aziendale

05 Dicembre 2019 - sanità

Servizi Italia, tra i  leader di mercato nei servizi integrati in ambito sanitario in Italia, Brasile, Turchia, India, Albania, Marocco e Singapore – presenta il logo rinnovato e lancia il nuovo sito, a conclusione di un importante percorso di rebranding aziendale che ha riguardato i principali elementi di comunicazione del Gruppo. Dalla sua fondazione, nel 1986, ad oggi, Servizi Italia…
Copma ottiene il marchio Ecolabel UE per la divisione COPMA ECO

Copma ottiene il marchio Ecolabel UE per la divisione COPMA ECO

03 Dicembre 2019 - sanità

La Sezione Ecolabel Italia del Comitato Ecolabel-Ecoaudit in data 14 novembre 2019 ha concesso l’uso del marchio Ecolabel UE a COPMA Scrl per la divisione COPMA ECO. COPMA è la prima azienda in Itala a ottenere il marchio Ecolabel del Servizio di pulizia e sanificazione applicato in ambito sanitario. COPMA scrl, azienda di servizi tra i leader nel campo della…
Dussmann  e Radoff per la qualità dell’aria in scuole e strutture sanitarie

Dussmann e Radoff per la qualità dell’aria in scuole e strutture sanitarie

22 Novembre 2019 - sanità

Il colosso Dussmann, multinazionale specializzata nel campo dei servizi integrati e del facility management (con 17mila dipendenti e un fatturato consolidato nel 2018 di 507 milioni di euro), sceglie una startup di Bologna per integrare i propri servizi di monitoraggio e bonifica dell’aria indoor. Sta prendendo forma proprio in questi giorni, infatti, una partnership tra Dussmann Italy e Radoff, azienda…
Testate