Mancato rinnovo CCNL pulizie/servizi integrati/multiservizi: è sciopero

16 Maggio 2019 - imprese & dealers

Mancato rinnovo CCNL pulizie/servizi integrati/multiservizi: è sciopero

Le OO.SS. Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil proclamano uno sciopero nazionale per l’intera giornata lavorativa di venerdì 31 maggio, con manifestazione a Roma in piazza Bocca della Verità. “Contratto nazionale scaduto da oltre 72 mesi, 600mila lavoratori ignorati”. 

“Un settore, ricordano le sigle sindacali, che impiega circa 600mila lavoratrici e lavoratori che nessuno vede e pochi considerano”.

 “Un universo che nessuno vede e pochi considerano”
“Sono loro –prosegue il comunicato congiunto- che, svolgendo servizi essenziali, permettono tutti i giorni di utilizzare ospedali, scuole, tribunali, uffici, banche, poste, caserme, ecc. Lavoratrici e lavoratori che hanno pagato pesantemente la crisi con la riduzioni dei contratti individuali e l’angoscia di vedere a rischio il proprio posto di lavoro ad ogni cambio di appalto”.

 Un mercato da 135 miliardi
“Lavoratrici e lavoratori che subiscono pesanti ripercussioni sulla propria condizione a ogni modifica di legge sugli appalti.  Come sta accadendo con il decreto “sblocca cantieri”, che ripristina il massimo ribasso per l’aggiudicazione e allarga il ricorso al subappalto senza indicazione dei subappaltatori. Con queste modifiche le lavoratrici e i lavoratori si troveranno da una parte con tagli sugli orari di lavoro e dall’altra, per effetto dell’allentamento dei controlli sui subappalti, rischiano di diventare un ingranaggio di un sistema criminale. 135 miliardi è il valore del mercato degli appalti e del lavoro di chi vi opera, le lavoratrici e i lavoratori dicono basta alla manomissione delle leggi”.

“Un aumento contrattuale irrisorio”
“Con la corruzione dilagante negli appalti sono le lavoratrici e i lavoratori che pagano sempre il prezzo più alto perché i primi effetti sono il mancato pagamento delle retribuzioni o l’estromissione dell’azienda con la perdita del posto di lavoro senza aver nessuna colpa. Lavoratrici e lavoratori che non vedono rinnovato il contratto nazionale di lavoro perché non sono disponibili ad accettare un aumento contrattuale irrisorio e restituire diritti come il riconoscimento della retribuzione dei primi tre giorni di malattia”.

“Regole certe, trasparenza e legalità”
“La misura è colma”, concludono le OO.SS. “600mila lavoratrici e lavoratori dei settori delle pulizie e dei servizi integrati/multiservizi reclamano il rinnovo del contratto nazionale per un salario dignitoso, diritti e tutele contro la precarietà e lo sfruttamento e vogliono regole certe, trasparenza, legalità!”. Per il 31 maggio, oltre allo sciopero per l’intera giornata lavorativa, è prevista una manifestazione a Roma, in piazza della Verità, a partire dalle 9, all’insegna dell’hashtag #ContrattoAdesso

 

European Cleaning Awards, un successo da condividere

European Cleaning Awards, un successo da condividere

31 Luglio 2019 - imprese & dealers

Agosto è un mese importante nel calendario di  European Cleaning & Hygiene Awards: i giudici si riuniscono, passano in rassegna tutte le iscrizioni e  redigono la rosa dei candidati finalisti 2019. Mentre ci avviciniamo al grande giorno della rivelazione dei finalisti, Michelle Marshall, Editor di European Cleaning Journal e ideatrice di European Cleaning & Hygiene Awards, dà i suoi suggerimenti…
Bagni perfetti in 10 mosse

Bagni perfetti in 10 mosse

30 Luglio 2019 - hotel & catering

Presentato a Verona, nell’ambito della “Rassegna ristorazione”, il decalogo Afidamp per la pulizia dei servizi igienici al pubblico nell’horeca. Un incontro seguitissimo per affrontare uno dei temi più “caldi” dell’igiene professionale. Ecco di cosa si tratta. CLICCARE PER LEGGERE L’ARTICOLO…
Innopiù: si parla di innovazione alla Scuola Nazionale Servizi

Innopiù: si parla di innovazione alla Scuola Nazionale Servizi

29 Luglio 2019 - imprese & dealers

La Fondazione Scuola Nazionale Servizi, affiancata dal partner tecnologico Convective Knowledge, prosegue con lo sviluppo del progetto Innopiù, realizzato assieme a Legacoop Produzione e Servizi, con il contributo di Coopfond. Innopiù nasce con l’obiettivo di aiutare le stazioni appaltanti a valutare le innovazioni che le imprese inseriscono in gara e che, il più delle volte, vengono relegate dentro la definizione…
Testate