Il fatturato del Gruppo Coopservice cresce a 862 milioni

03 Luglio 2018 - imprese & dealers

Il fatturato del Gruppo Coopservice cresce a 862 milioni

Un 2017 di crescita per il Gruppo Coopservice, uno dei principali operatori nazionali nella fornitura di servizi integrati, che ha chiuso l’esercizio con un valore della produzione di 862 milioni di euro, +10% rispetto al 2016 ed una significativa crescita occupazionale: +9,4%,  per un totale di 20.788 addetti.

Il 2017 si è chiuso con un EBITDA di 99,8 milioni di euro (+11,2%) e un risultato netto di 6,7 milioni di euro. Cresciuto del 5,1% anche il patrimonio di gruppo che ammonta a 127,4 milioni.

Alla crescita del gruppo hanno contribuito tutte le società controllate, in particolare: Archimede Spa è passata da 44 a 70 milioni di fatturato, Gesta Spa cresciuta da 56 a 76 milioni di euro e Servizi Italia Spa, quotata in Borsa, che ha registrato un incremento dei ricavi del 6,1% attestandosi a 252,1 milioni di euro.

Positivo anche l’andamento della cooperativa capogruppo: il valore della produzione di Coopservice è stato di 475 milioni di euro (+3,5%), con un EBITDA a 20,3 milioni (+4,2%) e un risultato ante imposte di 4,8 milioni di euro. Gli occupati sono passati da 13.718 a 14.575, con una crescita del 6,3%.

“Siamo soddisfatti di questo bilancio, ancora una volta positivo in un contesto sociale, economico e di mercato tutt’altro che stabile. Siamo una grande cooperativa, che controlla società in crescita, con posizioni di leadership di mercato o impegnate nella costruzione di nuovi soggetti imprenditoriali, come è stato per Servizi Italia o Gesta Spa – commenta Roberto Olivi, presidente di Coopservice – Cresciamo sia come fatturato che come occupazione, ma non smettiamo di porci nuovi obiettivi e di lavorare per migliorarci. Nel 2018 sono già accaduti due fatti di rilievo: abbiamo approvato il piano strategico 2017-2022, che ci porterà a superare il miliardo di fatturato nel 2020, e abbiamo da poco concluso l’acquisizione di un gruppo spagnolo che opera nel soft facility, con sede a Madrid, oltre mille dipendenti e cantieri in tutta la Spagna. Lo sviluppo sui mercati esteri è uno degli assi del piano strategico su cui puntiamo, insieme all’innovazione e all’eccelenza operativa, per la creazione di valore”. 

In considerazione del positivo andamento economico, è stata deliberata l’assegnazione ai soci di un ristorno di 800 mila euro, in aggiunta ai 426 mila euro di rivalutazione e remunerazione delle quote sociali. Ma i benefici per i soci e i dipendenti si estendono alle numerose opportunità offerte dal sistema di welfare che include soluzioni di previdenza e di sanità integrativa, oltre ad un Fondo di Solidarietà, entrato a regime nel 2017, con una dotazione iniziale di 200 mila euro, destinato a sostenere con un aiuto concreto i soci e le loro famiglie che vivono momenti di particolare difficoltà.

In occasione del bilancio, Coopservice presenta agli stakeholder un report integrato che ai dati finanziari affianca indicatori relativi alla responsabilità sociale d’impresa e alla sostenibilità con l’intento di dimostrare la profonda relazione che esiste tra le performance economica, ambientale e sociale e la capacità dell’impresa di creare valore nel medio e nel lungo termine.

I soci di Coopservice sono 5.718 (+3,3%), in maggioranza donne e per il 14,4% di cittadinanza non italiana. Anche i dipendenti e i componenti del Cda sono in maggioranza donne. Nell’ambito delle proprie politiche di Diversity & Inclusion, Coopservice ha sostenuto progetti di promozione e supporto dell’occupazione femminile e di associazioni contro la violenza sulle donne.

L’importanza della formazione e della valorizzazione del risorse è testimoniata dai numeri della formazione. Nel 2017 sono state erogate 63.500 ore di formazione professionale, con il coinvolgimento di 10.814 addetti. Oltre la metà delle ore di formazione è stata destinata al tema della Sicurezza sul lavoro.

www.coopservice.it

 

Quel pulito che fa epoca…

Quel pulito che fa epoca…

22 Febbraio 2019 - imprese & dealers

(Tratto da GSA n.1, gennaio 2019) Oggi la pulizie e l’igiene sono date per scontate, almeno nel mondo occidentale. Ma non è stato sempre così. Almeno secondo il giornalista e influencer americano Steve Berlin Johnson, autore di “How we got to now”. Insieme a vetro, segnatempo, freddo, registrazione dei suoni e illuminazione, l’autore annovera anche il “pulito” fra le sei…
Regolamento sull’etichettatura degli aspirapolvere

Regolamento sull’etichettatura degli aspirapolvere

22 Febbraio 2019 - imprese & dealers

Afidamp (Associazione Fabbricanti Italiani di Macchine, Attrezzature , Prodotti per la pulizia professionale) ha interpellato la Commissione Europea circa le misure da adottare da parte di fabbricanti/distributori in seguito all’annullamento del Regolamento 665/2013 sull’etichettatura degli aspirapolvere. L’8 novembre 2018 il Tribunale dell’Unione Europea ha annullato il Regolamento Delegato (UE) n. 665/2013 della Commissione nella sua interezza (causa T-544/13 RENV). L’annullamento…
Ecolabel UE, consultazione online

Ecolabel UE, consultazione online

21 Febbraio 2019 - imprese & dealers

La Commissione Europea ha aperto una consultazione online sul futuro del marchio Ecolabel UE. L’indagine, coordinata dall’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa, ha l’obiettivo di individuare le opportunità per aumentare la diffusione del marchio Ecolabel UE, concentrandosi sui gruppi di prodotti e di servizi che possono contribuire ulteriormente all’affermazione di questa certificazione. I consumatori, i titolari di licenze…
Testate