Contrasto alle ICA: una due giorni a Bruxelles con Cittadinanzattiva e Copma

12 Febbraio 2019 - sanità

Contrasto alle ICA: una due giorni a Bruxelles con Cittadinanzattiva e Copma

Un  più efficace contrasto alle infezioni correlate all’assistenza (ICA) non può prescindere dall’adozione di soluzioni innovative combinate insieme ad una decisa azione di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, per la quale risulta cruciale coinvolgere gruppi di advocacy e di tutela dei diritti dei pazienti. Questo il messaggio che emerge dalla due giorni in tema di sicurezza dei pazienti, organizzata il 4 e 5 Febbraio a Bruxelles dalla rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network, con il sostegno di Copma.

Dai recenti dati diffusi dal Centro europeo malattie infettive, il problema delle infezioni resistenti agli antibiotici risulta in peggioramento: in Europa si verificano circa 33.000 decessi all’anno per infezioni di questo tipo, quasi un terzo dei quali in Italia, dove ad alta incidenza del fenomeno si affianca un livello di consapevolezza ancora modesto.

Corrette pratiche di prevenzione, come pure l’adozione di soluzioni innovative, potrebbero arginare di molto le ICA, con conseguenti benefici di natura economica per il sistema sanitario nazionale, considerato che i costi di trattamento per ogni singola infezione variano dai 5 ai 9mila euro. A riguardo, in data odierna è stata presentata per la prima volta alla Commissione Europea, oltre che ad una serie di stakeholder e leader di associazioni civiche e di pazienti di 13 Paesi, il sistema di sanificazione Pchs che, sfruttando la biocompetizione microbica, riesce a ridurre le ICS del 52% garantendo igiene stabile nel tempo negli ambienti ospedalieri a totale vantaggio dei pazienti e del sistema sanitario.

“I dati destano molta preoccupazione” dichiara il segretario generale di Cittadinanzattiva Antonio Gaudioso, “ogni anno in Italia 7.800 persone perdono la vita a causa di infezioni antibiotico-resistenti contratte nel corso di ricoveri ospedalieri, quasi il doppio delle morti legate agli incidenti stradali. Dati che ci pongono all’ultimo posto a livello europeo. Come cittadino europeo mi chiedo invece se dopo le elezioni di Maggio per il Parlamento Europeo il tema sarà tra le priorità dell’agenda politica europea nei prossimi anni”.

“Abbiamo investito in ricerca ed innovazione” dichiara  Mario Pinca, Amministratore Delegato di COPMA “contribuendo concretamente alla riduzione del rischio infettivo in relazione all’ambiente. Il sistema PCHS è efficace perché in grado di stabilizzare a livelli bassi i patogeni responsabili delle infezioni, abbattendo contestualmente la resistenza microbica. È tempo di agire concretamente, ciascuno per la propria parte, auspicando che l’innovazione sia recepita dalle Istituzioni competenti”.

In Italia un paziente su 15 durante la degenza in ospedale contrae un’infezione che al momento dell’ingresso non era manifesta clinicamente né in incubazione. Inoltre, dai dati del Rapporto Pit Salute di Cittadinanzattiva, nell’ultimo anno il fenomeno delle infezioni nosocomiali è in aumento (4,9% nel 2017 rispetto al 4,3% nel 2016) soprattutto a carico di pazienti immunodepressi. In aumento di circa il 3% anche la percentuale relativa alle condizioni delle strutture con il 33,4% delle segnalazioni (nel 2015 era del 30,5%): a riguardo, i cittadini si lamentano, quando, ad esempio, si ritrovano ad essere curati in ambienti fatiscenti o, ancora, in condizioni igieniche scarse, oppure in assenza di lavori di manutenzione e aggiornamento.

Per visionare le foto dell’evento al Parlamento Europeo clicca qui

Covid-19: rapporto Iss-Inail sull’uso dell’ozono per la sanificazione

Covid-19: rapporto Iss-Inail sull’uso dell’ozono per la sanificazione

05 Agosto 2020 - sanità

Lo studio, elaborato da ricercatori di entrambi gli Enti e ora online sul portale dell’Istituto, fornisce le evidenze tecnico – scientifiche disponibili sull’utilizzo del gas ossidante nell’attuale contesto epidemico.  Un gruppo di lavoro composto da ricercatori Iss-Inail ha elaborato il documento “Focus on: utilizzo professionale dell’ozono anche in riferimento al COVID-19. Versione del 23 luglio 2020”, con l’obiettivo di fornire…
EPM lancia Scuole Virusfree,  per le sanificazioni  a supporto delle scuole

EPM lancia Scuole Virusfree,  per le sanificazioni  a supporto delle scuole

04 Agosto 2020 - sanità

Affiancare le scuole nella gestione dei rischi legati al Covid-19 sia con soluzioni legate alla sanificazione degli ambienti, sia con l’introduzione di procedure create su misura per le strutture educative. Nasce con questo approccio Scuole Virusfree il programma di EPM (http://www.epmservizi.com) a supporto della riapertura delle scuole in linea con i protocolli sanitari. EPM fa parte del gruppo imprenditoriale fondato…
Servizi Italia nomina Andrea Gozzi Direttore Generale

Servizi Italia nomina Andrea Gozzi Direttore Generale

03 Agosto 2020 - sanità

Servizi Italia, leader in Italia nel settore dei servizi integrati di noleggio, lavaggio e sterilizzazione di materiali tessili e dispositivi medici e quotata al segmento STAR di Borsa Italiana, annuncia la nomina di Andrea Gozzi a Direttore Generale della società.  Andrea Gozzi, laureatosi in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Bologna, vanta un percorso professionale sviluppato nel settore dei…
Testate