Archistar e pulizia: binomio possibile

03 agosto 2010 - news

Archistar e pulizia: binomio possibile

In occasione di SIA GUEST, il salone internazionale dell’accoglienza,  che si svolgerà a Rimini dal 20 al 23 novembre prossimi, AfidampCOM organizza un talk show per dibattere un tema che finora non è mai stato affrontato: “PROGETTARE PER LA PULIZIA

Come il progettista può facilitare le operazioni di pulizia e di manutenzione degli alberghi”

Il tema nasce da problematiche che gli operatori del cleaning si trovano a dovere affrontare quotidianamente e che si accentuano quando gli ambienti in cui prestano la loro attività sono pensati e realizzati prevalentemente in funzione dell’estetica, che può raggiungere la dimensione artistica, tenendo però solo conto di se stessa nella sua astratta rarefazione.

Quando dalla contemplazione si deve scendere alla concretezza della manutenzione, e della pulizia in particolare, allora spesso sorgono difficoltà, legate al fatto che ambienti, materiali, arredi, strutture non sono progettate per essere anche pulite, quasi che la bellezza bastasse a se stessa, senza essere contaminata da qualsiasi tipo di sporco.

Ma non è così. E lo sanno bene coloro che si devono occupare, per esempio, della manutenzione e della pulizia delle cupole in vetro della Fiera di Rho.

Non solo le grandi opere presentano queste “pecche”.  In genere, gli edifici non vengono pensati in funzione della loro pulizia. Neppure gli alberghi, che dell’igiene in genere fanno uno dei baluardi dell’accoglienza.

E’ possibile, pertanto, progettare gli edifici prevedendo, valutando e vigilando la fattibilità delle operazioni di pulizia, che tengano anche conto della necessità di operare in tempi rapidi, ottimizzando le rese, minimizzando le risorse e gli investimenti.?

A dare risposte a queste domande, saranno chiamati un  esperto di manutenzione e di materiali edili, un esponente del comparto delle imprese di servizi, architetti che abbiano nel loro palmares una lunga consuetudini con la progettazione alberghiera, un direttorei d’albergo, un manager di grandi catene alberghiere, che si confronteranno sulla possibilità di stabilire una sinergia tra i due mondi: quello della progettazione architettonica e quello della pulizia professionale.

 

 

Tags: ,
Inizia l’anno con un hotel sempre… Sold Out!

Inizia l’anno con un hotel sempre… Sold Out!

16 gennaio 2017 - hotel & catering

Quanto conta (e quanto aiuta a vendere) una buona reputazione? Come la relazione con l’ospite conferisce valore all’hotel? Come i video possono migliorare la vendita dell’albergo? E, più in generale, come è cambiato il modo di “vendere l’ospitalità”? Per rispondere a queste domande, e fare il punto sulla tematica della vendita da tutti i punti di vista, torna Hotel Sold…
Eco-convegno: Punto 3 e GSA fanno il punto sui CAM a un anno dall’obbligo

Eco-convegno: Punto 3 e GSA fanno il punto sui CAM a un anno dall’obbligo

13 gennaio 2017 - news

Come è ormai noto lo scorso 9 novembre sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i Cam – Criteri Ambientali Minimi per le gare d’appalto del settore sanitario (DM 18 ottobre 2016). Si tratta di impegni vincolanti derivanti dall’entrata in vigore del cosiddetto “collegato ambientale” (2 febbraio 2016, legge 221/15) e confermati dal Nuovo Codice degli Appalti (Dlgs 50 del 2016),…
CNS  ha presentato il Bilancio di sostenibilità 2016: l’incontro con cooperative e stakeholder

CNS ha presentato il Bilancio di sostenibilità 2016: l’incontro con cooperative e stakeholder

12 gennaio 2017 - imprese & dealers

CNS ha chiamato a raccolta cooperative socie e stakeholder esterni, il 15 dicembre scorso, per discutere insieme del Bilancio di sostenibilità del Consorzio. L’incontro, al quale hanno preso parte Mauro Lusetti (Presidente Legacoop), Marco Frey (Fondazione Symbola e Cittadinanzattiva), Elisa Camellini (Segretaria nazionale Filcams-CGIL), Matteo Ragnacci (Coordinatore Nazionale Generazioni), fa parte di un percorso di coinvolgimento iniziato il 15 novembre…
Testate