A Melbourne il miele si produce sui tetti del centro

23 luglio 2012 - disinfestazione

A Melbourne il miele si produce sui tetti del centro

A Melbourne, capitale del Victoria in Australia, le api si sono trasferite in città. Con il progetto Melbourne City Rooftop Honey si mira, infatti, a dare “nuova casa” ai 40 sciami di api mellifere, colonie selvatiche che sono state salvate dallo sterminio durante la primavera e l’estate e non sarebbero sopravvissute ai mesi invernali. Gli alveari – oggi già 500 – sono stati installati sui tetti di bar, ristoranti, alberghi e giardini privati dei vincoli del centro città o nei quartieri periferici, dove una squadra di volontari del Melbourne Beekeepers Club si dedica al loro mantenimento quotidianamente, grazie anche alle donazioni della comunità. Ci sono già 300 persone in lista d’attesa per partecipare attivamente al progetto!

 

L’obiettivo degli apicoltori è quello di far tornare le api sui tetti della città e nei sobborghi di Melbourne per contribuire a salvare la specie dalle varie minacce di malattie e di insediamenti umani, che nel corso degli anni hanno provocato il suo drastico declino.  

 

L’ape svolge un ruolo decisivo nella sostenibilità della catena di approvvigionamento alimentare, in quanto è la chiave per l’impollinazione delle colture agricole, che producono, in ultima analisi, una considerevole percentuale del cibo che quotidianamente arriva sulle nostre tavole. Con il crollo delle api da miele nel 2007 però, un grave rischio minaccia l’equilibrio naturale.  L’impatto potenzialmente devastante di parassiti esotici come l’acaro Varroa rappresenta una minaccia significativa per le api da miele – che in Australia, nello specifico – sono fondamentali per circa il 65 per cento della produzione agricola, prevalentemente di mandorle, mele, pere e ciliegie.

 

Alcuni dei benefici dell’apicoltura urbana sono: una grande degustazione di miele che è unico per ciascun sito, prodotti locali a km zero e più verde per la città di Melbourne. Oggi la filosofia del Melbourne City Rooftop Honey si sta diffondendo anche nelle città di Parigi, Londra, Toronto, San Francisco e New York City, dove è in crescita l’apicoltura urbana.

 

Per maggiori informazioni: http://rooftophoney.com.au/ o la pagina Facebook di Melbourne City Rooftop Honey.

Standard europeo sulla disinfestazione: incontri per la conoscenza della norma

Standard europeo sulla disinfestazione: incontri per la conoscenza della norma

14 maggio 2015 - disinfestazione

Dopo oltre 5 anni di lavoro delle associazioni nazionali dei disinfestatori europei, e prima tra tutte di ANID (Associazione Nazionale Imprese Disinfestazione), è stata pubblicata, nel marzo scorso, la nuova normativa europea EN 16636 che definisce e fissa, secondo standard europei, i requisiti e le competenze che le imprese di pest control devono avere per il controllo e la gestione…
Lotta alla zanzara tigre: ordinanza del Comune di Milano

Lotta alla zanzara tigre: ordinanza del Comune di Milano

08 maggio 2015 - disinfestazione

L’assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Milano ha emanato un’importante ordinanza con le norme da seguire per la lotta contro le zanzare e in particolare la zanzara tigre. Le  disposizioni  interessano  proprietari e condomini, responsabili di aziende agricole, gestori di impianti di trattamento rifiuti,  responsabili di attività di rottamazione e demolizione auto, ed indicano per ciascuna categoria le disposizioni…
Disinfestando Pest Italy 2015 all’insegna dell’internazionalizzazione e innovazione

Disinfestando Pest Italy 2015 all’insegna dell’internazionalizzazione e innovazione

30 marzo 2015 - disinfestazione

Si è conclusa il 12 marzo scorso presso il Palacongressi di Rimini la quarta edizione di Disinfestando Pest Italy, l’Expo-Conference della disinfestazione organizzata da ANID (Associazione nazionale delle imprese di disinfestazione). Oltre 1.600 i partecipanti registrati all’evento, con un significativo + 25% delle presenze rispetto all’edizione del 2013, 45 aziende leader in Italia e all’estero hanno caratterizzato l’area espositiva dell’evento…
Testate