Ecolabel per i servizi di pulizia: si aspetta il Manuale

06 Giugno 2018 - imprese & dealers

Ecolabel per i servizi di pulizia: si aspetta il Manuale

Lo scorso 4 maggio è uscita in Gazzetta Ufficiale la Decisione UE 2018/680, con cui la Commissione Europea ha stabilito una serie di criteri per la certificazione Ecolabel dei servizi di pulizia.

Non c’è nemmeno bisogno di dire che il settore è in fibrillazione per quella che è senza mezzi termini una rivoluzione, e già parecchie sono le imprese che si stanno chiedendo come fare per avviare l’iter. All’ultima edizione di Interclean, tanto per fare un esempio, ne abbiamo incontrate molte, oltre ad altri soggetti interessati come aziende e dealers che hanno a che fare quotidianamente con le imprese erogatrici di servizi, e la domanda era sempre la stessa: “D’accordo, ma ora cosa posso/devo fare?”

Per ora -va detto- non si può fare moltissimo, e vale la pena aspettare il prossimo passaggio: in Europa si sta infatti lavorando allo User Manual, vale a dire alla guida dettagliata che rappresenta un documento fondamentale, perché contiene, dettagliatamente, le dichiarazioni e i modelli per avviare l’iter certificatorio. Sarà questione di pochi mesi, tenendo conto che il manuale poi andrà tradotto e spiegato alle imprese.

Da Ispra, l’organismo referente in Italia che ha il compito di recepire le domande ed eseguire poi i necessari controlli, arrivano le prime delucidazioni, molto importanti: “Stiamo aspettando lo User Manual, che contiene dichiarazioni, forms, templates per fare la domanda, che comunque a rigor di legge si può già fare, essendo stati pubblicati i criteri”, spiega Gianluca Cesarei, Responsabile Sezione Ecolabel – Servizio per le certificazioni ambientali di Ispra.

Torniamo sui tempi, che quasi sicuramente slitteranno a dopo l’estate, con ogni probabilità già in settembre. Insomma, in tempo per l’appuntamento di Forum Pulire. “Proprio per fare chiarezza sui nuovi criteri e presentarli dettagliatamente alle imprese e alle committenze pubbliche e private, Afidamp ci ha chiesto di organizzare un evento in occasione del prossimo Forum Pulire (la data ipotizzata è l’11 ottobre, alle 16.30). Ne stiamo parlando con la sezione Ecolabel del comitato interministeriale Ecolabel/ Ecoaudit, da cui stiamo aspettando una risposta”. Non resta che seguire con attenzione gli ulteriori sviluppi.

http://www.isprambiente.gov.it/it/certificazioni/ecolabel-ue/come-si-ottiene-1

Servizi di pulizia più verdi grazie all’Ecolabel UE

Servizi di pulizia più verdi grazie all’Ecolabel UE

14 Gennaio 2019 - imprese & dealers

di R. Alessi, G. Maggiorelli, D. Zuccaro I.S.P.R.A. (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale)    Servizi di pulizia Il 2 maggio 2018 è stata emanata la decisione 2018/680/UE che stabilisce i criteri per l’assegnazione del marchio Ecologico Ecolabel UE ai servizi di pulizia di ambienti interni. Il servizio di pulizia è la seconda tipologia di servizi, dopo le…
Vibrazioni positive in arrivo… con Orbot Vibe

Vibrazioni positive in arrivo… con Orbot Vibe

11 Gennaio 2019 - imprese & dealers

La gamma Orbot per il mercato Italiano si amplia con l’inserimento di Orbot Vibe, una macchina essenziale per consentire a tutti i budget di poter sfruttare la tecnologia roto-orbitale inventata da Orbot. Oggi con Orbot Vibe e SprayBorg tutti possono risparmiare tempo, denaro e manodopera, utilizzando il sistema roto-orbitale Orbot che garantisce prestazioni eccellenti in tutte le operazioni di pulizia…
ANIP-Confindustria da sola denuncia le criticità del settore delle pulizie nelle scuole

ANIP-Confindustria da sola denuncia le criticità del settore delle pulizie nelle scuole

08 Gennaio 2019 - imprese & dealers

ANIP-Confindustria (Associazione Nazionale Imprese Pulizia) ha celebrato il 7 gennaio 2019, presso la Camera dei Deputati, una conferenza stampa per denunciare come l’articolo 760 della Legge di Bilancio 2018/2019, appena approvata, che prevede l’internalizzazione dei lavori di pulizia nelle scuole, rappresenti una scelta che non risolverà certe criticità nel mondo scolastico ma di fatto chiuderà il mercato italiano del settore…
Testate