Il cleaning fa “più 5”

04 luglio 2018 - Articoli

Il cleaning fa “più 5”

Dati Afidamp, crescono mercato interno ed export

Come ogni estate arrivano puntuali i dati dell’indagine fatturato AfidampFAB,(Associazione dei Fabbricanti Italiani di Macchine, Prodotti e Attrezzi per la Pulizia Professionale e l’Igiene degli ambienti)  che continuano a fornire decisi segnali positivi.In particolare, il volume complessivo si attesta a 1.732.270.093 di euro nel 2017, con una crescita di 5 punti percentuali rispetto all’anno precedente.

Si conferma quindi la buona salute già rilevata dalle precedenti indagini, in particolare grazie alla forte crescita dei produttori di macchinari, che registrano un +6%, e alla crescita dell’11% degli “altri prodotti”, categoria che include dispenser per sapone e diffusori deodoranti, asciugamani elettrici/aria calda, batterie e caricabatteria, spazzole e dischi trascinatori, prodotti non classificabili.

Positivi anche i dati relativi agli altri settori: +15% per accessori e ricambi macchine, +4% per fibra e panni, +4% per la carta, +2% per le attrezzature. In leggera flessione solo il comparto delle aziende chimiche che fa segnare un -0,4%. I dati confermano pertanto l’andamento positivo che aveva visto l’intero settore in ripresa e una crescita, nel 2015-2016 del 7%. In particolare il mercato italiano fa registrare, nel 2017 una crescita del 6% rispetto all’anno precedente e un fatturato globale di 824.316.477 euro, mentre i dati relativi all’esportazione mostrano un incremento del 5% con un fatturato totale di 907.953.616 euro.

Tutto il mercato settore per settore
Più nel dettaglio: le macchine, in termini di fatturato, rappresentano il 32% del totale produzione, con 550.069.546 euro; i prodotti chimici il 20% con 208.119.305 euro; le attrezzature il 4%, con 70.795.880 euro; la carta destinata all’uso professionale il 33% con 573.479.302 euro; fibre e panni il 2% con 30.218.082 euro; accessori e ricambi macchine il 6%, con 98.320.260 euro; altri prodotti l’11% con 201.267.718 euro.

Vola l’export
Significativi i dati relativi all’esportazione. Nel 2017 la movimentazione verso mercati stranieri pesa per il 52% sul fatturato globale, con un incremento del 5% rispetto all’anno precedente. Il fatturato globale da esportazione è di 907.953.616 euro, grazie soprattutto alle macchine, che incidono per il 40% con una crescita del 7% rispetto all’anno precedente.

Segue la carta con il 33%, e altri prodotti con l’11% (dispenser per sapone e diffusori deodoranti, asciugamani elettrici ad aria calda, batterie e caricabatterie, spazzole e dischi), gli accessori e ricambi macchine con il 6% e le attrezzature con il 5%. I prodotti chimici, storicamente destinati al mercato interno, rappresentano il 4% del totale export. Il comparto macchine si riconferma quello con maggiore presenza internazionale, con un fatturato realizzato per il 65% all’estero.

Sicurezza: dal 1° Luglio, sanzioni più salate

Sicurezza: dal 1° Luglio, sanzioni più salate

12 luglio 2018 - Articoli

A seguito della pubblicazione del Decreto Direttoriale n.12 del 6/6/2018, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha emanato il 22 giugno scorso la lettera Circolare n. 314 recante le indicazioni operative per il personale ispettivo per la rivalutazione delle sanzioni concernenti le violazioni in materia di salute e sicurezza. L’incremento, dell’1,9% va calcolato sugli importi delle sanzioni attualmente vigenti e si…
Giro di vite sui contanti

Giro di vite sui contanti

27 giugno 2018 - Articoli

Attenzione ai contanti: dal 1° luglio potrebbero letteralmente scottare, e non solo per l’effetto del solleone estivo. Stop ai contanti La novità, prevista dalla legge di Bilancio per l’anno in corso (l. 205/17, commi 910-913), è che dal prossimo mese entrerà in vigore il divieto dei contanti e sarà necessario corrispondere le retribuzioni, ma anche acconti ed eventuali prestiti (tutto…
Fondazione SNS “spinge” le imprese eccellenti

Fondazione SNS “spinge” le imprese eccellenti

22 giugno 2018 - Articoli

(Tratto da GSA n.5, maggio 2018) L’instancabile Fondazione Scuola Nazionale Servizi presenta i Nudge, ovvero le “spinte gentili” per la qualificazione e il riconoscimento del ruolo delle imprese di facility management: al centro della riflessione, inviata anche all’Anac, l’innovazione, la buona esecuzione del contratto e la formazione del personale. CLICCARE PER LEGGERE L’ARTICOLO…
Testate