L’igiene delle mani dopo la pandemia

14 Ottobre 2021 - sanità

L’igiene delle mani dopo la pandemia

Il 15 Ottobre si celebra la Giornata Mondiale per il lavaggio delle mani per accrescere l’attenzione sull’importanza di una corretta igiene delle mani come gesto ‘salva-vita’.

Il Global Handwashing Day è  una giornata mondiale che si celebra il 15 ottobre di ogni anno dal 2008, con l’obiettivo di incrementare la consapevolezza dell’importanza di un corretto lavaggio delle mani con il sapone. Il tema di quest’anno sarà “Our future is at hand – let’s move forward together” (Il nostro futuro è a portata di mano, andiamo avanti insieme).A causa della diffusione su scala mondiale del virus SARS-CoV2, si è avuto un incremento esponenziale del lavaggio delle mani e delle corrette pratiche di igiene personale.

Initial – tra i leader mondiale in sanificazione e in servizi per l’igiene – ha esaminato il cambiamento dei comportamenti sociali sul tema dell’igiene. Nella ricerca[i], che ha indagato l’impatto degli atteggiamenti sulla salute mentale e il benessere della popolazione, si evince che non solo sono cambiati i comportamenti, ma sono cambiate anche le aspettative: infatti, come risultato della pandemia, il 73% degli intervistati a livello mondiale è oggi più consapevole su dove si annidano i germi. Guardando però agli italiani, la percentuale scende al 68%. Inoltre, a conferma dell’incremento della consapevolezza globale, il 95% degli intervistati nel mondo concorda di essere ora molto più propenso a lavarsi le mani dopo aver usato bagni pubblici per prevenire la trasmissione di germi.

Dalla ricerca inoltre emerge soprattutto una differenza tra gli italiani e il resto il mondo sull’adozione delle nuove abitudini. Infatti, l’avvento della pandemia ha portato il 64% delle persone a livello mondiale a lavarsi le mani più frequentemente quando si trova in luoghi al chiuso (53% per quanto riguarda invece gli intervistati italiani). Questo dato, però, cambia se si analizza in base al genere: le donne italiane hanno di fatti mostrato una maggiore propensione alla scelta di nuove abitudini: il 59% afferma di lavarsi più frequentemente le mani, rispetto ad appena il 45% degli uomini. Inoltre, a prescindere dalla disponibilità di servizi dove lavarsi le mani, il 58% dei rispondenti a livello globale ha dichiarato che in futuro userà soluzioni igienizzanti per proteggersi contro i virus comuni, a dimostrazione di quanto la consapevolezza sull’igiene delle mani sia cresciuta. In Italia, questo dato è leggermente più basso, attestandosi al 50%.

Sebbene la consapevolezza dell’importanza dell’igiene delle mani sia in costante aumento nel mondo, non tutti dispongono delle infrastrutture adatte e, anche durante la pandemia, le popolazioni più povere non sempre hanno avuto accesso al necessario – acqua, sapone, disinfettanti – per un corretto lavaggio. Per questa ragione, il Global Handwashing Day è l’occasione giusta non solo per accrescere l’attenzione verso l’importanza di un gesto semplice che però costituisce uno dei principi dell’educazione alla salute, ma anche per riflettere – come comunità – su come trovare nuove soluzioni per creare programmi globali sull’igiene delle mani e incoraggiare la comunità ad adottare tutte le buone pratiche sia in ambito privato, sia nei luoghi di lavoro che negli spazi pubblici.

[i] Initial Global Hygiene Reset Report, Indagine demoscopica realizzata da Rentokil Initial, con il supporto di Opinion Matters, attraverso 20.000 interviste in 20 Paesi in EMEA, APAC e AMER con l’obiettivo di creare una prospettiva globale. Per l’Italia sono state intervistate 1.000 persone. Le interviste sono state condotte dal 21 giugno al 30 giugno 2021.

Congresso FARE: approvvigionamenti e servizi in sanità dopo il Covid

Congresso FARE: approvvigionamenti e servizi in sanità dopo il Covid

27 Ottobre 2021 - sanità

Un nuovo appuntamento per la ripresa dell’attività congressuale e convegnistica a Milano è il ventunesimo congresso nazionale FARE – la Federazione delle Associazioni Regionali degli Economi e Provveditori della Sanità – in programma nel capoluogo lombardo giovedì 28 e venerdì 29 ottobre allo Starhotel Business Palace (via privata Pietro Gaggia 3). Il ventunesimo congresso nazionale FARE – la Federazione raccoglie…
Rating di legalità: Copma conferma il massimo punteggio

Rating di legalità: Copma conferma il massimo punteggio

13 Ottobre 2021 - sanità

La società ferrarese ha ottenuto tre stelle nelle valutazioni dell’AGCM Copma, società cooperativa ferrarese attiva nel settore delle sanificazioni, ha ottenuto il massimo punteggio (tre stelle) nel rinnovo del rating di legalità concesso dall’AGCM, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Il massimo risultato certifica che l’azienda non solo è aderente ai requisiti di base previsti dal regolamento, ma che…
Polti, segno positivo nel bilancio 2020 e bene anche le proiezioni 2021

Polti, segno positivo nel bilancio 2020 e bene anche le proiezioni 2021

08 Ottobre 2021 - sanità

Polti SpA, l’azienda comasca conosciuta nel mondo per le applicazioni del vapore per la cura dei capi, la pulizia e la sanificazione in ambito domestico e professionale, chiude l’esercizio 2020 e traccia le prime proiezioni 2021. Se il 2020 è stato un anno positivo soprattutto per la linea dedicata alla pulizia/disinfezione, il 2021 rivela anche una forte crescita in termini…
Testate