Tennant annuncia l’accordo con Ambienta per l’acquisizione del Gruppo IPC

27 Febbraio 2017 - imprese & dealers

Tennant annuncia l’accordo con Ambienta per l’acquisizione del Gruppo IPC

L’azienda Tennant (NYSE: TNC), leader mondiale di soluzioni di design, produzione e marketing per contribuire a creare un mondo più pulito e sicuro, ha annunciato il 23 febbraio di aver firmato un accordo definitivo con il fondo di private equity Ambienta per l’acquisizione del Gruppo IPC, designer e produttore a capitale privato di soluzioni commerciali di pulizia con sede in Italia, in una transazione interamente in contanti del valore approssimativo di 350 milioni di $ (330 milioni di €). Nel 2016 il Gruppo IPC ha generato un fatturato annuale di circa 203 milioni di $ (192 milioni di €). Una volta conclusa, si tratterà dell’acquisizione di maggior portata nella storia dell’azienda Tennant. Tennant anticipa che l’acquisizione sarà accrescitiva sugli utili annuali 2018 per azione.

Chris Killingstad, presidente e amministratore delegato dell’azienda Tennant, ha commentato: “L’acquisizione del Gruppo IPC costituisce una mossa strategica in linea con le nostre aspirazioni di crescita. Il gruppo IPC aumenterà significativamente la sua presenza e la sua quota di mercato in Europa e contribuirà ad aumentare di più del doppio gli attuali affari dell’azienda Tennant nei Paesi EMEA. Raggiungeremo le dimensioni per accelerare la crescita sia di Tennant, sia del Gruppo IPC e usufruire meglio della nostra struttura dei costi nei Paesi EMEA. Fatto importante, le nostre attività sono altamente complementari e differenziate in termini di presenza geografica, prodotti e approccio di accesso al mercato.”

Oltre l’80% dell’attività del Gruppo IPC è concentrata in Europa, con la rimanente percentuale ripartita uniformemente tra il continente americano e la regione Asia-Pacifico. Oltre ad espandere la copertura di mercato di Tennant nei Paesi EMEA, i marchi del Gruppo IPC contribuiscono ad ampliare la gamma di prodotti offerti dall’azienda Tennant. Esiste una sovrapposizione solo parziale tra i marchi delle due aziende, dovuta alle loro posizioni differenziate sul mercato.

Il Gruppo IPC produce macchinari e apparecchiature di pulizia di piccola-media taglia, compresi lavapavimenti e spazzatrici, aspirapolvere, impianti di lavaggio ad alta pressione e i rispettivi ricambi e servizi post vendita. Il Gruppo IPC contribuisce inoltre ad espandere il portafoglio prodotti di Tennant nel campo degli utensili e delle forniture di pulizia, quali carrelli di pulizia multiuso, sistemi per la pulizia dei vetri, moci e panni in microfibra antibatterica e un’ampia gamma di materiali di consumo. Come Tennant, il gruppo IPC è impegnato nell’innovazione e nella sostenibilità del prodotto, con particolare attenzione alla riduzione del consumo di energia, acqua e detergenti.

Il gruppo IPC vende i suoi prodotti con i nomi di marca IPC, IPC Foma, IPC Eagle, IPC Gansow, ICA, Vaclensa, Portotecnica, Sirio e Soteco, Readysystem, Euromop e Pulex. I marchi di ambo le aziende continueranno ad operare nei rispettivi mercati, come avviene attualmente. Le aziende possono inoltre contare su canali di vendita altamente complementari. Tennant anticipa che in futuro questa caratteristica contribuirà a fornire maggiori opportunità di vendita ad ambo le aziende.

Killingstad ha affermato: “Intendiamo commercializzare i marchi di Tennant e del Gruppo IPC nel contesto del nostro portafoglio prodotti multi-marchio. Il Gruppo IPC è un’azienda in crescita e redditizia con un solido team dirigente e siamo entusiasti del nostro potenziale combinato.”

Tennant prevede che l’acquisizione venga ultimata nel secondo trimestre 2017. La tempistica è soggetta alle condizioni di vendita e alle approvazioni normative.

L’azienda Tennant si è avvalsa della consulenza finanziaria della società Goldman, Sachs & Co. e della consulenza legale dello studio Baker & McKenzie. Ambienta si è rivolta al consulente finanziario Baird e alla consulenza legale dello studio Linklaters.

Informazioni sul gruppo IPC
Il gruppo aziendale IPC, con sede in Italia, è fornitore leader di soluzioni professionali di pulizia per mercati commerciali. L’azienda fu fondata nel 2005, in seguito alla fusione di varie aziende leader nel settore della pulizia professionale, ciascuna specializzata in un diverso segmento di prodotti. Dal 2014 il gruppo IPC è un’impresa appartenente al portafoglio di investimenti di Ambienta, fondo leader europeo di private equity incentrato sulla crescita industriale e sull’investimento in aziende ispirate a tendenze ambientali. L’azienda ha 11 uffici in tutto il mondo e svolge attività di vendita in oltre 100 Paesi. Per ulteriori dettagli si rinvia alla scheda informativa allegata al presente comunicato o al sito www.ipcworldwide.com.

Informazioni sull’azienda Tennant
L’azienda Tennant con sede a Minneapolis (TNC) è leader mondiale di soluzioni di design, produzione e marketing che consentono ai clienti di ottenere prestazioni di pulizia di qualità, di ridurre in modo significativo l’impatto ambientale e di creare un mondo più pulito, più sicuro e più sano. I suoi prodotti comprendono attrezzature di manutenzione delle superfici in ambienti industriali, commerciali e all’aperto, tecnologie di pulizia senza uso di detergenti e altre tecnologie sostenibili e rivestimenti di protezione, riparazione e miglioramento delle superfici. La rete globale del servizio di assistenza su campo di Tennant è la più estesa del settore. Tennant svolge attività di produzione a Minneapolis in Minnesota, a Holland in Michigan, a Louisville in Kentucky, a Chicago in Illinois, a Uden nei Paesi Bassi, a San Paolo in Brasile e a Shanghai in Cina e vende i suoi prodotti direttamente in 15 Paesi e tramite distributori in oltre 80 Paesi. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.tennantco.com. Il logo e i marchi commerciali dell’azienda Tennant designati con il simbolo “®” sono marchi commerciali di proprietà dell’azienda Tennant, registrati negli Stati Uniti e/o in altri Paesi.

Dichiarazioni previsionali
Alcune affermazioni contenute nel presente documento e altre dichiarazioni scritte e orali da noi espresse di volta in volta sono considerate “dichiarazioni previsionali” secondo quanto contemplato dal Private Securities Litigation Reform Act (Legge di riforma sui contenziosi relativi a titoli privati). Queste affermazioni non si riferiscono a fatti rigorosamente storici o attuali e forniscono aspettative correnti o previsioni di eventi futuri. Qualsiasi aspettativa o previsione di eventi futuri è soggetta ad una varietà di fattori. Sono compresi fattori che influiscono su tutte le imprese operanti in un mercato globale, oltre a temi specifici relativi alla nostra impresa e ai mercati da noi serviti. I rischi e le incertezze particolari che ci troviamo attualmente ad affrontare comprendono: la situazione di incertezza geopolitica ed economica su scala mondiale; la concorrenza nel nostro settore di attività, la nostra capacità di attrarre, formare e trattenere personale chiave, la nostra capacità di ottenere un’efficienza operativa, compresi i vantaggi sinergici e altri benefici derivanti da acquisizioni, la nostra capacità di gestire in modo efficace i cambiamenti a livello organizzativo, la nostra capacità di aggiornare, far progredire e proteggere i nostri sistemi di tecnologia informatica, la nostra capacità di sviluppare e commercializzare nuovi prodotti e servizi innovativi, reclami imprevisti relativi alla responsabilità civile per danni da prodotto o ad aspetti di qualità del prodotto, fluttuazioni in termini di costo, qualità o disponibilità di materie prime e componenti acquistati, fluttuazioni dei tassi di cambio delle valute estere, con particolare riferimento alla forza relativa del dollaro statunitense nei confronti delle altre valute principali, il verificarsi di un’interruzione significativa delle attività aziendali e la nostra capacità di ottemperare a leggi e regolamenti.

Invitiamo alla cautela nel considerare le dichiarazioni previsionali e sottolineiamo che i risultati effettivi possono differire materialmente a causa di rischi e incertezze noti e sconosciuti. Gli azionisti, i potenziali investitori e altri lettori sono esortati a contemplare questi fattori nella valutazione delle dichiarazioni previsionali e sono invitati non prestare eccessiva fiducia a tali dichiarazioni previsionali. Per ulteriori informazioni sui fattori che possono ripercuotersi materialmente sui risultati dell’azienda Tennant, consultare i nostri altri documenti depositati presso la Commissione per i Titoli e gli Scambi (SEC), comprese le divulgazioni alla voce “Fattori di rischio.”

Non provvederemo ad aggiornare alcuna dichiarazione previsionale e suggeriamo agli investitori di consultare le nostre ulteriori divulgazioni su questo argomento nei nostri documenti depositati presso la Commissione per i Titoli e gli Scambi (SEC) e in altre dichiarazioni scritte da noi rilasciate di volta in volta. Non è possibile anticipare o prevedere tutti i fattori di rischio e gli investitori non dovrebbero considerare una qualsiasi lista di tali fattori come elenco esaustivo o completo di tutti i rischi e di tutte le incertezze.

Fonte: Bussiness Wire

In Senato le istanze di Assosistema in tema di DPI

In Senato le istanze di Assosistema in tema di DPI

12 Maggio 2021 - imprese & dealers

In seguito alla presentazione dell’analisi “L’impatto del Covid-19 sull’import ed export dei DPI nel 2020”, realizzata dal centro studi di Assosistema Confindustria, alcune istanze hanno sollevato l’attenzione del mondo politico. I temi rilevanti riguardano prevalentemente i Dispositivi di protezione individuale per le vie respiratorie che hanno risentito maggiormente del perdurare di una deroga all’import dei prodotti non marcati CE che…
Tracciabilità digitale e certificazione in Blockchain dell’igiene ambientale

Tracciabilità digitale e certificazione in Blockchain dell’igiene ambientale

11 Maggio 2021 - imprese & dealers

In un mondo in continua evoluzione digitale, e in questo particolare periodo storico, è importante adottare delle buone pratiche di pulizia e sanificazione dell’ambiente di lavoro in cui ci troviamo, sfruttando al meglio le opportunità che il digitale e le nuove tecnologie mettono a nostra disposizione.  IQC S.r.l.  ed Asterix  organizzano un webinar  il 13 maggio prossimo dalle ore 10.30…
Afidamp ricorda Dario Salerno

Afidamp ricorda Dario Salerno

04 Maggio 2021 - imprese & dealers

Qualche giorno fa ci ha lasciati Dario Salerno, amministratore delegato di Nasta & C. Spa, azienda associata storica di Afidamp, con sede a Palermo e grande punto di riferimento nella fornitura di materiale per la pulizia professionale per tutto il sud Italia. Appassionato del proprio lavoro, sempre partecipe e competente, figura di riferimento per il gruppo We Italia, Dario ha…
Testate