Mascherine “generiche”: da UNI i requisiti e i metodi di prova

06 Luglio 2020 - sanità

Mascherine “generiche”: da UNI i requisiti e i metodi di prova

Sono state pubblicate il 1 luglio oggi le UNI/PdR 90:2020 frutto della collaborazione tra UNI Ente Italiano di Normazione e il Politecnico di Torino per la definizione dei requisiti prestazionali e dei metodi di prova delle mascherine generiche. Ora e molto probabilmente anche nei prossimi mesi, le mascherine di comunità continueranno a ricoprire un ruolo fondamentale nella quotidianità di tutti per il contenimento del COVD-19.

Fino ad oggi non esisteva alcun riferimento utile a valutarne le prestazioni filtranti e la respirabilità, ecco perché UNI insieme all’Ateno torinese hanno messo a punto in tempi brevi le due nuove prassi di riferimento sulle maschere di comunità “Parte 1 – Requisiti, classificazione e marcatura”, che fornisce i requisiti prestazionali, inclusi gli elementi utili per una loro classificazione e marcatura e indicazioni relative alla valutazione di conformità e “Parte 2 – Metodi di prova”, con le indicazioni per l’uso di un metodo innovativo per misurarne le prestazioni filtranti mediante due prove distinte, ovvero l’efficienza di rimozione delle particelle e la resistenza all’attraversamento dell’aria.

Questi due documenti avranno un impatto diretto su tutte le mascherine – monouso o lavabili, anche autoprodotte – che utilizzeremo nella cosiddetta “fase tre” di convivenza con il COVID-19.

Le Prassi di Riferimento rappresentano inoltre uno dei pilastri portanti del documento europeo CWA 17553:2020 ‘Community face coverings – Guide to minimum requirements, methods of testing and use’ (clicca qui), che raccoglie le esperienze fatte in vari Paesi Europei, inclusa l’Italia. La delegazione di esperti italiani, infatti, ha partecipato attivamente all’elaborazione del documento prenormativo, portando al tavolo europeo l’esperienza fatta con la UNI/PdR 90, e contribuendo così alla definizione di un primo approccio condiviso a livello europeo alla progettazione, produzione e la valutazione della performance delle maschere di comunità.

Ad eccezione delle categorie di lavoratori che hanno bisogno di dispositivi medici o di protezione individuale, tutti i cittadini possono utilizzare le mascherine di comunità, così come indicato nel DPCM del 26 aprile 2020, considerate una misura indispensabile per contenere la diffusione del virus, pur non avendo le caratteristiche di dispositivo medico UNI EN 14683 “Maschere facciali ad uso medico”, né di dispositivo di protezione individuale UNI EN 149 “Semimaschere filtranti antipolvere”.

Le due prassi di riferimento UNI/PdR 90:2020 possono essere liberamente scaricate dal sito UNI ai seguenti indirizzi:

https://www.uni.com/

Il PCHS® è efficace nella prevenzione e contrasto al Covid-19

Il PCHS® è efficace nella prevenzione e contrasto al Covid-19

31 Maggio 2021 - sanità

Il sistema di sanificazione PCHS®, brevettato e realizzato dalla società Copma, previene e contrasta il COVID-19 con una stabilità d’azione di 24 ore a differenza di quella dei comuni disinfettanti chimici che si esaurisce dopo solo un’ora dall’applicazione. E‘ questo il principale risultato di un recente studio condotto dal centro ricerche CIAS dell’università degli studi di Ferrara e presentato il…
Nuovi importanti studi sul PCHS®!

Nuovi importanti studi sul PCHS®!

25 Maggio 2021 - sanità

Copma organizza una conferenza stampa presieduta dal Prof. Walter Ricciardi e dalla Prof.ssa Elisabetta Caselli, dal titolo: “Contrasto al COVID-19, dalla ricerca italiana il sistema di sanificazione con efficacia stabile per tutte le 24 ore”. Durante l’incontro verranno presentati i risultati della recente ricerca sull’efficacia del  sistema di sanificazione PCHS ®, anche per la prevenzione e il contrasto del Covid-19.…
Giornata mondiale per l’igiene delle mani 2021

Giornata mondiale per l’igiene delle mani 2021

04 Maggio 2021 - sanità

Lo slogan della Giornata 2021 è: pochi secondi possono salvare una vita: pulisci le tue mani (Seconds save lifes-clean your hands). Mercoledì  5 maggio ricorre la giornata dedicata all’importanza dell’igiene delle mani per la prevenzione delle infezioni. Per l’edizione 2021, l’Organizzazione Mondiale della Sanità si rivolge agli operatori sanitari e alle strutture in cui lavorano affinché possano praticare un’igiene delle…
Testate