Lucart investe in Francia 80 milioni di euro

12 Ottobre 2021 - industria & gdo

Lucart investe in Francia 80 milioni di euro

Lucart, azienda leader in Europa nella produzione di soluzioni per l’igiene in carta tissue, airlaid e carta monolucide, famosa per i brand Tenderly, Lucart Professional, Tutto Pannocarta e Grazie Natural, annuncia un piano di investimenti da 80 milioni di euro per il triennio 2022-2024, che vedrà protagonista lo stabilimento francese di Laval sur Vologne. L’impianto  si svilupperà su una superficie di circa 100.000 mq, di cui 25.000 mq coperti, che potranno essere portati a 45.000 mq al crescere delle esigenze di stoccaggio.

L’operazione mira a consolidare la presenza internazionale del Gruppo, secondo player europeo nel settore Away from Home (prodotti in carta per l’igiene destinati ad utilizzo professionale), puntando su un’area strategica di fondamentale importanza per raggiungere i mercati dell’Europa centro settentrionale. Contestualmente, l’azienda contribuirà al processo di decarbonizzazione del settore attraverso il raggiungimento di ambiziosi target ambientali.

“Siamo soddisfatti di poter annunciare un piano di investimenti di questa portata, che per noi rappresenta un’importante tappa strategica per consolidare e rafforzare la crescita del nostro business fuori dai confini nazionali” – ha commentato Massimo Pasquini, amministratore delegato di Lucart S.p.A.“Siamo particolarmente orgogliosi di poter esportare un modello di crescita responsabile e sostenibile, che valorizza i traguardi ambientali tanto quanto le performance economiche”.

 Aumento della capacità produttiva di carta riciclata  
Al centro dell’operazione l’avviamento entro il 2024 di una nuova macchina da carta e l’installazione di tre nuove linee di trasformazione presso lo stabilimento francese di Laval sur Vologne, che consentiranno di aumentare la capacità produttiva di carte tissue riciclate e di differenziare le linee di prodotto finito.

Riduzione delle emissioni di CO2

Lucart, in tal senso, ha previsto l’installazione di una centrale a biomasse in grado di produrre calore sfruttando il cippato proveniente dalla silvicoltura delle zone limitrofe allo stabilimento di Laval, con una riduzione delle emissioni di CO2 stimata in più di 12.000 tonnellate all’anno.

Lo stabilimento di Laval sur Vologne
Il sito di Laval vanta una posizione logistica strategica occupando una posizione centrale per il continente europeo. Lo stabilimento è stato acquisito da Lucart nel 2008 e in dieci anni ha raddoppiato il fatturato, diventando un polo di riferimento per la produzione e trasformazione di carta tissue riciclata e di carta Fiberpack®, la carta derivata dal riciclo dei cartoni per bevande tipo Tetra Pak®.

Assocasa: il settore della detergenza assicura pulizia, igiene e benessere

Assocasa: il settore della detergenza assicura pulizia, igiene e benessere

25 Ottobre 2021 - industria & gdo

Assocasa (Associazione Nazionale detergenti e specialità per l’industria e per la casa), che fa parte di Federchimica, ha presentato il 21 ottobre i nuovi dati del market monitor della detergenza, realizzato in collaborazione con NielsenIQ. Lo studio ha evidenziato come nell’anno terminante il 29 agosto 2021 il largo consumo abbia registrato una crescita del 2,4% a valore. Tra i vari…
Progetto  Disinfestazione Sostenibile: webinar gratuito

Progetto Disinfestazione Sostenibile: webinar gratuito

12 Ottobre 2021 - disinfestazione

L’Associazione AIDPI ha avviato e sostiene il Progetto Disinfestazione Sostenibile, per conoscere ed approfondire le tematiche particolari dell’alimentazione biologica e con l’obiettivo di predisporre ed accreditare linee guida e protocolli fondati sulle esigenze e sulle particolarità del settore Biologico. È stato costituito un Gruppo di Lavoro per confrontare le esigenze, approfondire la conoscenza e definire le fasi del Progetto. A…
Sanificazioni “green” a basso impatto ambientale

Sanificazioni “green” a basso impatto ambientale

03 Settembre 2021 - sanità

L’Università di Udine, grazie alla collaborazione con l’azienda Euro&Promos, sperimenterà sul campo soluzioni per ospedali e industrie a misura d’ambiente. Per far fronte alle nuove esigenze di sanificazione e la tutela dell’ambiente è sceso in campo il mondo accademico. In prima linea c’è il Dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura dell’Università di Udine che sta lavorando all’individuazione di metodologie e…
Testate