Unire le forze per tutelare meglio sicurezza e salute dei lavoratori

28 dicembre 2010 - imprese & dealers

Unire le forze per tutelare meglio sicurezza e salute dei lavoratori

Per la crescita di una cultura della sicurezza sul lavoro in Italia è stato siglato il 2 dicembre scorso l’accordo di collaborazione dal Presidente Rocco Vitale di AiFOS (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro) e dal Presidente Franco Bettoni di ANMIL (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro). Un accordo che sancisce e migliora una sinergia già iniziata in passato tra le due associazioni e che rende più efficaci le attività comuni di prevenzione per la salute e la tutela della vita dei lavoratori. Con questo accordo AiFOS ed ANMIL si impegnano a collaborare per lo sviluppo di settori comuni di ricerca, sviluppo, attuazione ed organizzazione relativi alla diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro. Le due associazioni, nate in momenti diversi della storia italiana, hanno comuni valori di solidarietà e finalità molto simili.
L’ANMIL è un’associazione che dal 1943 si occupa della tutela e della rappresentanza delle vittime di infortuni sul lavoro e delle vedove e degli orfani dei caduti e promuove iniziative tese a migliorare la legislazione in materia di infortuni sul lavoro e di reinserimento lavorativo. Ad esempio svolgendo attività di studio, indagine, promozione e sviluppo su problemi previdenziali e assistenziali.
L’AiFOS è una associazione costituita da formatori, docenti, professionisti, consulenti, aziende e da quanti operano nel campo della formazione della sicurezza sul lavoro. L’associazione, che si propone di svolgere attività di studio, ricerca e realizzazione di iniziative per favorire la formazione e rendere più efficace la prevenzione nei luoghi di lavoro, fa parte della Consulta Interassociativa Italiana della Prevenzione, organismo costituito dalle associazioni scientifiche più rappresentative del settore.

Queste le linee base dell’accordo in relazione alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro:
– progettazione, programmazione ed erogazione di corsi base e di aggiornamento, con metodologia frontale ed in e-learning;
– sviluppo di strumenti e metodologie per l’individuazione delle criticità relative alla formazione ed informazione;
– elaborazione e realizzazione di azioni condivise, anche in collaborazione con enti terzi, su temi di ricerca e formazione.

Per informazioni: www.aifos.euinfo@aifos.it

A Gian Paolo Accadia (Adiatek) il premio “Imprese nella storia”

A Gian Paolo Accadia (Adiatek) il premio “Imprese nella storia”

25 maggio 2018 - imprese & dealers

Con un’espressione e un tono di voce che tradivano orgoglio, soddisfazione e non poca emozione, Gian Paolo Accadia, Direttore Generale di Adiatek, ha ricevuto ad Amsterdam, in occasione dell’ultima edizione di Interclean, il Premio Imprese nella Storia di Afidamp. “Per me è io riconoscimento più importante del cleaning italiano -ha detto senza mezzi termini-, e non lo considero solo un…
Appalti pubblici pulizie: i criteri on/off soccombono di nuovo

Appalti pubblici pulizie: i criteri on/off soccombono di nuovo

25 maggio 2018 - facility management

Appalti pubblici di pulizia, criteri on/off ancora sotto il fuoco della giustizia amministrativa. Annullati dal Tar Lazio due appalti per l’affidamento di servizi di pulizia presso alcune Direzioni Regionali dei Vigili del Fuoco. Secondo il giudice capitolino i criteri “sì/no” comportano l’appiattimento dei valori tecnici e il ritorno a una logica di prezzo. Il Tar del Lazio, sezione Prima Bis,…
Reach: ultima scadenza 31 maggio 2018

Reach: ultima scadenza 31 maggio 2018

24 maggio 2018 - imprese & dealers

Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l’anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Si tratta dell’ultimo termine di registrazione stabilito dal regolamento CE n. 1907/2006 (cd. REACH) per le sostanze chimiche già esistenti.  Un obbligo per…
Testate