Outsourcing e qualità del servizio negli alberghi

30 dicembre 2010 - imprese & dealers

Outsourcing e qualità del servizio negli alberghi

Grazie alla positiva partnership con ARCO Chimica, il tema è stato affrontato in un talk show organizzato dall’Associazione Nazionale Governanti al SIA Guest di Rimini.
È stata una positiva partnership, all’insegna del comune impegno volto a promuovere la cultura del pulito negli alberghi, quella che ha visto protagonisti a SIA Guest 2010, ARCO Chimica, azienda modenese tra i leader nel settore della detergenza, e ANG, Associazione Nazionale Governanti. Quest’ultima, ha organizzato durante l’evento uno stimolante talk show sul tema “Outsourcing e qualità del servizio: a che punto siamo?”. L’incontro, condotto dal giornalista Maurizio Pedrini, ha visto la partecipazione di Simonetta Baldinotti, governante e vice-presidente ANG, di Cinzia Magi, direttore d’hotel e responsabile formazione ANG, e di Roberto De Zorzi, titolare di Iniziative Venete, società specializzata che ha nel proprio qualificato biglietto da visita anche la fornitura di servizi di pulizia al mercato alberghiero. Il dibattito è servito a tracciare un quadro panoramico circa le opportunità dell’outsourcing, relativo all’appalto dei servizi di pulizia negli alberghi. Sono state così puntualmente esaminate le principali problematiche da sciogliere, anche a livello legislativo, per far sì che questo processo possa armonicamente svilupparsi a beneficio sia di chi opera all’interno dell’albergo svolgendo compiti di responsabilità legati all’igiene e al comfort, sia per l’impresa esterna erogatrice degli interventi riguardanti il cleaning. L’incontro ha evidenziato come il principale nodo da sciogliere sia proprio quello della professionalità dell’impresa che si propone di entrare in albergo per svolgere il servizio di pulizia. Altro elemento critico è quello previsto dalla legge, secondo la quale la governante non deve interferire con l’appaltatore. Al direttore del reparto piani spetta il compito gravoso di essere il primo e fondamentale garante del mantenimento della qualità dei servizi di pulizia. Per questo motivo, è fondamentale che possa dialogare con l’impresa operante in outsourcing interagendo costantemente con le cameriere da essa fornite. Per ARCO Chimica, che ha lanciato sul mercato l’innovativo Progetto hotel, proprio per offrire allo strategico settore alberghiero ed ai suoi operatori interni ed esterni, le più avanzate metodologie di pulizia delle camere con l’intento di migliorare la qualità del servizio offerto al cliente, il bilancio dell’esperienza riminese è assai lusinghiero. “Una presenza importante”, spiega il direttore generale dell’azienda di Medolla (Mo), Luca Cocconi, “con la quale abbiamo voluto affiancare e sostenere l’attività dell’Associazione Nazionale Governanti, condividendone l’impegno e lo sforzo per elevare gli standard igienici negli alberghi e formare adeguatamente le risorse umane, valorizzando al meglio la professionalità degli operatori anche attraverso l’utilizzo delle moderne opportunità tecnologiche”.

Definiti i temi di Forum Pulire per una due giorni ricca di dibattiti e di riflessioni

Definiti i temi di Forum Pulire per una due giorni ricca di dibattiti e di riflessioni

23 aprile 2018 - facility management

Il Comitato Scientifico, riunitosi presso la sede dell’associazione Afidamp, ha definito l’impianto tematico di Forum Pulire 2018: Pulizia come Valore Assoluto. Etica e Ambiente, Salute e Prevenzione, Bellezza, Innovazione e Tecnologia. Integrare e confrontare esperienze diverse per costruire insieme un nuovo modello di ispirazione sociale. “Abbiamo pensato a 4 temi del presente per progettare la felicità del futuro” ha dichiarato…
Copma ad Exposanità’ Bologna

Copma ad Exposanità’ Bologna

18 aprile 2018 - imprese & dealers

Ridurre le ICA negli ambienti ospedalieri si può, con l’innovativo sistema PCHS messo a punto dalla società COPMA S.C.R.L. di Ferrara. Lo ha dimostrato la ricerca multicentrica San-ICA presentata il 12 aprile scorso al Ministero della Salute che ha coinvolto le università di Ferrara, Udine, Pavia, Messina e la Bocconi di Milano e 7 ospedali Italiani (Fondazione Policlinico Universitario Agostino…
Qualità dell’aria, il ruolo del CVI in sanità

Qualità dell’aria, il ruolo del CVI in sanità

18 aprile 2018 - Articoli

(Tratto da GSA n.4, aprile 2018) La qualità dell’aria è importantissima in sanità: l’inquinamento degli ambienti confinati costituisce un fattore determinante per la salute, ed è un rischio non tenerlo presente. Ecco perché diventa strategica la figura del CVI (Certified Ventilation Inspector), promossa da Aiisa. Questo professionista ha il compito di valutare la salute igienica dei sistemi aeraulici. Si attende…
Testate