Le Imprese Professionali della SANIFICAZIONE: fronte comune al Ministero della Salute

04 Maggio 2020 - disinfestazione

Le Imprese Professionali della SANIFICAZIONE: fronte comune al Ministero della Salute

Le Imprese Professionali della Disinfestazione e di Pulizia, unitamente ai Fornitori Italiani di Attrezzature, Macchine e Prodotti per la Pulizia, rappresentate dalle rispettive Associazioni Nazionali di Categoria hanno inviato una istanza congiunta urgente al Commissario Straordinario Dott. Domenico Arcuri con la richiesta di inserire nel prossimo DPCM un preciso riferimento ai servizi di Sanificazione, indicati nella Decretazione d’urgenza per il contenimento del contagio COVID-19, specificando come questi siano di esclusiva competenza delle Imprese in possesso dei requisiti tecnici previsti dalla normativa vigente (Legge 82/94, DM 274/97 e Legge 40/2007) al fine di garantire un livello accettabile di qualità ed efficacia per gli Enti, le Aziende e le persone destinatarie del servizio.

Si tratta di un problema rilevante anche sul piano fiscale, considerando le agevolazioni concesse alle Imprese che usufruiranno dei servizi di Sanificazione, “che – si legge nel documento –consistono in una successione di azioni prima di pulizia e quindi di disinfezione e/o disinfestazione, eseguibili sia da Imprese di pulizia che da Imprese di Disinfestazione e Derattizzazione, fornibili soltanto dalle Imprese regolarmente iscritte alla competente Camera di Commercio, nel Registro provinciale delle Imprese istituito dalla Legge 82/1994 e dal D.M. 274/1997”.

Le Imprese rappresentate dalle Associazioni firmatarie dell’appello al Ministero si rendono ben conto della eccezionale gravità del momento, ed appare “evidente come il senso del termine “sanificazione” utilizzato nella decretazione d’urgenza …..sia da interpretare tenendo conto della eccezionale e gravissima situazione nella quale è irresponsabile introdurre speciosi cavilli tendenti a tutelare interessi di bottega senza rendersi conto di come sia necessario mettere in campo tutte le strutture operative possibili, ma al tempo stesso occorre avere riferimento alla normativa esistente, per mantenere un livello quantomeno accettabile dei servizi ed evitare l’assalto indiscriminato di una moltitudine di improvvisatori.”

Il documento conclude richiedendo esplicitamente di inserire nella decretazione d’urgenza per il contenimento del contagio COVID-19 un chiarimento di questo tenore:

Con il termine “sanificazione” degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni, si intende riferirsi ad attività di pulizia prima e di disinfezione poi effettuata da Imprese di Disinfestazione e/o di Pulizia regolarmente registrate ed abilitate in base alla normativa vigente.

COVID-19, le zanzare non trasmettono il virus

COVID-19, le zanzare non trasmettono il virus

08 Luglio 2020 - sanità

Uno studio sperimentale congiunto fra l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) di Roma ha dimostrato che le zanzare non trasmettono il virus SARS-CoV-2. I team di entomologi, virologi e biologi molecolari dei due istituti hanno condiviso il protocollo della sperimentazione e hanno testato la “competenza vettoriale” cioè la capacità di trasmettere attivamente il virus…
Pest management : pubblicata la Prassi di Riferimento 86/2020

Pest management : pubblicata la Prassi di Riferimento 86/2020

01 Luglio 2020 - disinfestazione

A.I.D.P.I. Associazione Imprese Disinfestazione Professionali Italiane comunica che è stata pubblicata la Prassi di riferimento 86/2020 da parte dell’ UNI, l’Ente Italiano di Normazione, già esclusivo referente della Norma CEN 16636:2015, che approfondisce alcuni processi di erogazione del servizio, definisce i ruoli operativi del Personale Tecnico ed individua il percorso formativo per l’acquisizione della competenze del Disinfestatore Professionale Formato (trained…
Il controllo dei Culicidi ai tempi del Covid-19

Il controllo dei Culicidi ai tempi del Covid-19

22 Giugno 2020 - disinfestazione

L’insorgere, imprevedibile e deflagrante, dell’epidemia COVID-19 ha decisamente invertito le priorità sanitarie di questo primo semestre 2020, posponendo le attività pianificate in precedenza e prima di tutte il controllo delle zanzare, attività imprescindibile nella tutela della salute pubblica. Per questo motivo Sinergitech  ha  ritenuto di estrema importanza riprendere i contenuti più significativi emersi nel Seminario di Ravenna dello scorso Novembre…
Testate