Giro di vite sui contanti

27 Giugno 2018 - imprese & dealers

Giro di vite sui contanti

Attenzione ai contanti: dal 1° luglio potrebbero letteralmente scottare, e non solo per l’effetto del solleone estivo.

Stop ai contanti

La novità, prevista dalla legge di Bilancio per l’anno in corso (l. 205/17, commi 910-913), è che dal prossimo mese entrerà in vigore il divieto dei contanti e sarà necessario corrispondere le retribuzioni, ma anche acconti ed eventuali prestiti (tutto ciò che, insomma, comporti giri di denaro fra datore e dipendente) ai lavoratori soltanto con mezzi tracciabili.

Colpiti soprattutto i “piccoli”

La previsione non incide tanto sulle grandi imprese, dove l’accredito sul conto corrente è ormai una prassi per tutti, ma soprattutto su quelle piccole realtà in cui l’uso dei contanti è ancora ben vivo.  L’obiettivo dichiarato è quello di porre fine alla cattiva pratica di false buste paga e minacce di licenziamento da parte di datori di lavoro che adottano pratiche del tutto illegali. Coinvolte tutte le tipologie di lavoro subordinato, compresi i co.co.co e i rapporti di lavoro con i soci di coop. Esclusi solo il lavoro domestico e i lavoratori della PA.

Pesanti sanzioni

Pesanti le sanzioni per i datori di lavoro che non rispetteranno la nuova legge. Nel caso di pagamento dello stipendio in contanti e non tramite metodi tracciabili, il datore di lavoro o committente sarà sottoposto a sanzione amministrativa pecuniaria tra i 1.000 e i 5.000 euro.

La nota INL

A questo proposito si è già attivato l’INL – Ispettorato Nazionale del Lavoro, che con la nota 4538 del 22 maggio 2018 fornisce ulteriori chiarimenti.

Link nota INL

Link Legge Bilancio 18

 

Quel pulito che fa epoca…

Quel pulito che fa epoca…

22 Febbraio 2019 - imprese & dealers

(Tratto da GSA n.1, gennaio 2019) Oggi la pulizie e l’igiene sono date per scontate, almeno nel mondo occidentale. Ma non è stato sempre così. Almeno secondo il giornalista e influencer americano Steve Berlin Johnson, autore di “How we got to now”. Insieme a vetro, segnatempo, freddo, registrazione dei suoni e illuminazione, l’autore annovera anche il “pulito” fra le sei…
Regolamento sull’etichettatura degli aspirapolvere

Regolamento sull’etichettatura degli aspirapolvere

22 Febbraio 2019 - imprese & dealers

Afidamp (Associazione Fabbricanti Italiani di Macchine, Attrezzature , Prodotti per la pulizia professionale) ha interpellato la Commissione Europea circa le misure da adottare da parte di fabbricanti/distributori in seguito all’annullamento del Regolamento 665/2013 sull’etichettatura degli aspirapolvere. L’8 novembre 2018 il Tribunale dell’Unione Europea ha annullato il Regolamento Delegato (UE) n. 665/2013 della Commissione nella sua interezza (causa T-544/13 RENV). L’annullamento…
Ecolabel UE, consultazione online

Ecolabel UE, consultazione online

21 Febbraio 2019 - imprese & dealers

La Commissione Europea ha aperto una consultazione online sul futuro del marchio Ecolabel UE. L’indagine, coordinata dall’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa, ha l’obiettivo di individuare le opportunità per aumentare la diffusione del marchio Ecolabel UE, concentrandosi sui gruppi di prodotti e di servizi che possono contribuire ulteriormente all’affermazione di questa certificazione. I consumatori, i titolari di licenze…
Testate