Ecolabel Ue: 12 imprese di pulizia certificate in Italia

13 Dicembre 2019 - imprese & dealers

Ecolabel Ue: 12 imprese di pulizia certificate in Italia

Dodici imprese di pulizia – una in ambito ospedaliero, le altre in ambito civile –  hanno ottenuto la certificazione Ecolabel Ue. Sono le prime in Italia e anche a livello europeo. L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), dopo l’entrata in vigore della Decisione (Ue) 2018/680 che stabilisce, per la prima volta, i criteri Ecolabel Ue per i “Servizi di pulizia di ambienti interni”, ha aggiornato il database dei prodotti e servizi certificati.

Imprese ricettive

Dal 4 maggio 2018, giorno dell’entrata in vigore della Decisione 2018/680/CE, le imprese italiane si sono dimostrate subito molto ricettive nei confronti di questa certificazione. La rapidità con cui si sono adeguate al cambiamento è un’ulteriore riprova dell’interesse che il settore del cleaning professionale dimostra nei confronti di strumenti concreti per l’innovazione ambientale, quale è appunto l’Ecolabel UE.

L’importanza della certificazione

Il marchio di qualità ecologica dell’UE è un punto di riferimento per chi ricerca l’eccellenza ambientale a livello europeo. L’Ecolabel UE si applica per 24 gruppi di prodotti e 2 servizi. I criteri richiesti dall’Ecolabel UE riguardano sia gli impatti ambientali, che quelli sulla salute e sociali nonché le prestazioni, in termini di qualità, dei prodotti e servizi certificati.

Ad oggi sono tre le stazioni appaltanti che hanno utilizzato l’Ecolabel Ue del servizio di pulizia come criterio premiante delle offerte ai sensi dell’art. 95 del Codice dei Contratti (Provincia di Ancona, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e GESAC S.p.A. – società di gestione dell’Aeroporto di Napoli Capodichino). 

Ecco l’elenco  delle imprese di pulizia che al momento  hanno ottenuto la certificazione:

  • Copma Eco;
  • Divisione CM Service Green;
  • Pulinet Servizi srl;
  • Cooperativa L’Operosa;
  • Colser Servizi;
  • Rekeep S.p.A.;
  • C.R. Appalti S.r.l.;
  • Moser Laura – Impresa individuale;
  • Service Key S.p.A.;
  • Samsic;
  • Miorelli Service;
  • Deluxe S.r.l.

 

Fonte: Punto 3

 

“Il Bonus sanificazione va rifinanziato adeguatamente”

“Il Bonus sanificazione va rifinanziato adeguatamente”

30 Settembre 2020 - imprese & dealers

Lorenzo Mattioli, presidente di Confindustria Servizi HCFS (Hygiene, Cleaning & Facility Services, Labour Safety Solutions) ha dichiarato in una nota: “Il bonus sanificazione promosso dalle nostre imprese per garantire sicurezza e igiene agli ambienti di lavoro e in generale nei luoghi a rischio contagio, alla prova dei fatti si è rivelato insufficiente. Siamo al fianco di tutti quei settori produttivi…
Forum Pulire: il ruolo della donna nel mondo del lavoro

Forum Pulire: il ruolo della donna nel mondo del lavoro

29 Settembre 2020 - imprese & dealers

Sarà l’argomento della mattinata inaugurale di Forum PULIRE dedicato ai servizi integrati, in programma il prossimo 13 ottobre. Ne discuteranno Jenean Merkel Perelstein, antropologa e business strategist, Giulio Sapelli, economista, storico e accademico, Luca Barbareschi, attore, regista e produttore, Lucia Aleotti, consigliere di A. Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite Srl, Elly Schlein, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna. Il ruolo della donna nel…
Attenzione ai panni…….sporchi!

Attenzione ai panni…….sporchi!

29 Settembre 2020 - imprese & dealers

(Tratto da GSA n.7-8 2020) In uno degli ultimi rapporti ISS COVID-19 · n. 20/2020 Rev.2 (e non solo qui) sono ben spiegati i disinfettanti da utilizzare per l’inattivazione di questo virus e viene anche richiesto di utilizzare panni o frange monouso per le pulizie. CLICCARE PER LEGGERE L’ARTICOLO…
Testate