AfidampCOM punta sulla formazione per implementare la competitività del settore

30 marzo 2011 - imprese & dealers

AfidampCOM punta sulla formazione per implementare la competitività del settore

Il 9 marzo, presso la sede di AfidampCOM, a Milano, si è svolta una giornata di formazione sulle tecniche di vendita, coordinata da Fortia Training, società specializzata nella formazione aziendale, che adotta metodi innovativi, sperimentati a livello internazionale.

L’incontro, a numero chiuso, per consentire un supporto “ad personam” concreto e immediatamente verificabile nei risultati, rientra nella politica dell’Associazione di offrire ai propri iscritti un servizio mirato allo sviluppo e alla professionalizzazione del settore, adeguando metodi e strumenti all’evoluzione del mercato.

Check-Up Selling, questa la connotazione del corso, che ha voluto fornire ai partecipanti nuovi strumenti di vendita, attraverso l’adozione di un metodo che, partendo da una ben delineata situazione, consenta di arrivare alla proposta di soluzioni concrete che rispondano a reali esigenze, via via portate alla consapevolezza del cliente, con il quale si arriva a creare un rapporto dialettico e fiduciario essenziale al raggiungimento degli obiettivi.

Il metodo si articola lungo un itinerario scandito da fasi successive che si concentrano su situazioni, problemi, conseguenze, esigenze, valori attesi, per arrivare alle soluzioni, inevitabili e imprescindibili.

Come nel check-up medico, che si snoda dall’anamnesi per arrivare alla diagnosi dei problemi e alla prescrizione dei rimedi per risolverli, il metodo di Fortia Training procede per tappe e consente di stabilire tra venditore e cliente un legame basato sulla conoscenza e sulla fiducia reciproca.

Innovativo nella didattica e originale nei contenuti, Check-Up Selling non si limita alla teoria elargita “ex cathedra”, ma coinvolge i partecipanti in un crescendo di giochi di ruolo, di esercitazioni pratiche, di simulazioni, che concernono sia situazioni generiche che lo specifico del cleaning.

Da qui la necessità di avere classi a numero ridotto di partecipanti, in quanto ognuno deve calarsi nell’essenza del metodo, diventando, alternativamente, venditore, cliente, osservatore esterno, per sperimentare in prima persona tutti gli scenari possibili.

Ogni momento viene costantemente monitorato e quindi fatto oggetto di un confronto collettivo, in un continuo progressivo affinamento della tecnica che si va acquisendo.

Confortante il successo del primo corso, i cui partecipanti hanno espresso un alto indice di gradimento, che conferma la validità dell’iniziativa intrapresa da AfidampCOM.

«Il mercato è cambiato – afferma Virna Re, presidente di AfidampCOM – e chi vende si muove in un ambiente competitivo molto acceso, in cui non è più sufficiente offrire al cliente il prodotto migliore, ma occorre conferirgli il valore aggiunto della reale necessità, della partnership effettiva, della condivisione e comprensione delle sue esigenze. Occorre che il venditore ripensi se stesso, e noi vogliamo offrire ai nostri associati l’opportunità di riqualificare e di valorizzare le proprie competenze».

Si replica.

Tags:
A Gian Paolo Accadia (Adiatek) il premio “Imprese nella storia”

A Gian Paolo Accadia (Adiatek) il premio “Imprese nella storia”

25 maggio 2018 - imprese & dealers

Con un’espressione e un tono di voce che tradivano orgoglio, soddisfazione e non poca emozione, Gian Paolo Accadia, Direttore Generale di Adiatek, ha ricevuto ad Amsterdam, in occasione dell’ultima edizione di Interclean, il Premio Imprese nella Storia di Afidamp. “Per me è io riconoscimento più importante del cleaning italiano -ha detto senza mezzi termini-, e non lo considero solo un…
Appalti pubblici pulizie: i criteri on/off soccombono di nuovo

Appalti pubblici pulizie: i criteri on/off soccombono di nuovo

25 maggio 2018 - facility management

Appalti pubblici di pulizia, criteri on/off ancora sotto il fuoco della giustizia amministrativa. Annullati dal Tar Lazio due appalti per l’affidamento di servizi di pulizia presso alcune Direzioni Regionali dei Vigili del Fuoco. Secondo il giudice capitolino i criteri “sì/no” comportano l’appiattimento dei valori tecnici e il ritorno a una logica di prezzo. Il Tar del Lazio, sezione Prima Bis,…
Reach: ultima scadenza 31 maggio 2018

Reach: ultima scadenza 31 maggio 2018

24 maggio 2018 - imprese & dealers

Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l’anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA). Si tratta dell’ultimo termine di registrazione stabilito dal regolamento CE n. 1907/2006 (cd. REACH) per le sostanze chimiche già esistenti.  Un obbligo per…
Testate