Dussmann è di nuovo Company to Watch

03 Dicembre 2018 - imprese & dealers

Dussmann è di nuovo Company to Watch

Dopo il premio ritirato la prima volta nel 2015, Dussmann Service si conferma anche nel 2018 azienda tra i leader delle Imprese di pulizie e disinfezione e guadagna un posto in classifica tra le Società del settore, passando da terza a seconda classificata.

Cerved Group ha attribuito a Dussmann Service il riconoscimento “Company to Watch 2018” come azienda di riferimento nel settore imprese di pulizie e disinfezione sia a livello di performance economico-finanziarie sia nelle modalità di esecuzione del business.Si tratta della seconda volta per Dussmann, che aveva già ritirato il riconoscimento nel 2015.Il premio è stato consegnato da Arianna Ferrario Area Manager Divisione Marketing Solutions e da Rosita Delli Santi, Global Account Marketing Solutions, e ritirato da Renato Spotti, Amministratore Delegato Dussmann Service.

dav

I fattori di successo che hanno motivato il conferimento del premio sono l’offerta di una gamma ampia e integrata di servizi in un’ottica di facility management, il presidio dell’intero territorio nazionale, la costante attenzione verso lo studio e lo sviluppo di nuove metodologie di lavoro, le partnership strategiche con grandi clienti pubblici e privati e la cultura della certificazione.
“L’ottenimento per la seconda volta di questo importante riconoscimento è motivo di orgoglio e soddisfazione  per tutti i nostri collaboratori. È inoltre uno stimolo per la Società a proseguire nel suo percorso di crescita con nuove linee di servizio e in nuovi segmenti di mercato” ha dichiarato Spotti. 

Oltre che nel settore delle pulizia e della sanificazione, Dussmann è attiva anche nei settori della ristorazione collettiva, sicurezza e reception, sterilizzazione ferri chirurgici e servizi di manutenzione impiantistica.La società eroga servizi per clienti pubblici e privati rivolgendosi a tutti i diversi segmenti di mercato, soprattutto nel settore della sanità pubblica e nel settore trasporti, in particolare per la pulizia di materiale rotabile.

La società, che si avvale di oltre diciassettemila addetti, nel 2017 ha registrato un fatturato in aumento che ha superato i 446 Milioni di euro.Fiore all’occhiello di Dussmann è il concept di sostenibilità chiamato Dussmann EcoSystem che prevede la sensibilizzazione del personale sulle tematiche ambientali, la riduzione e l’eliminazione dell’utilizzo di materiali pericolosi per l’ambiente, l’analisi di prodotti e procedure affinché siano ecologicamente compatibili, un programma efficiente per la salute e la sicurezza. L’azienda è certificata per la qualità, con l’integrazione HACCP, la responsabilità sociale, la sicurezza sui luoghi di lavoro e l’ambiente.

www.dussmann.it

ANIP-Confindustria, tappa Road show a Udine

ANIP-Confindustria, tappa Road show a Udine

19 Aprile 2019 - imprese & dealers

Friuli regione leader nell’innovazione e nel comparto dei servizi Udine, 16 aprile 2019 – Una giornata ricca di spunti quella della settima tappa del Road show nazionale che ANIP-Confindustria, l’associazione delle imprese di pulizia e servizi integrati, ha celebrato ad Udine affrontando il tema “Innovazione e digital transformation per il settore dei servizi integrati in Italia”. Presenti le aziende friulane…
PULIRE 2019: RCM presenta le nuove BOXER e GIGA

PULIRE 2019: RCM presenta le nuove BOXER e GIGA

18 Aprile 2019 - imprese & dealers

A PULIRE nel PAD 4 – stand E4-F4, BOXER e GIGA, la spazzatrice e la lavapavimenti dalle altissime prestazioni ottimizzate e migliorate e fanno quest’anno capolino sul mercato. La nuova RCM BOXER è l’evoluzione della spazzatrice compatta, potente e robusta già da tempo protagonista nel suo segmento di mercatoche. Tre le versioni: Diesel, dual fuel (benzina e GPL) ed elettrica.…
Annullato il regolamento sull’etichettatura energetica degli aspirapolvere. E adesso?

Annullato il regolamento sull’etichettatura energetica degli aspirapolvere. E adesso?

16 Aprile 2019 - imprese & dealers

(Tratto da GSA n.3, marzo 2019) Il Tribunale UE ha annullato il regolamento 665/13 sull’ etichettatura indicante il consumo d’energia degli aspirapolvere. Le verifiche di efficienza energetica degli aspirapolvere condotte con un contenitore per la raccolta della polvere vuoto, infatti, non riflettono le condizioni più vicine possibili a quelle effettive di utilizzo. La questione, sollevata da Dyson, si è risolta…
Testate