Un innovativo modello nella gestione del cleaning: intelligenza artificiale che ottimizza tempi e costi

09 Settembre 2021 - imprese & dealers

Un innovativo modello nella gestione del cleaning: intelligenza artificiale che ottimizza tempi e costi

Service Key, azienda leader in Italia nel settore del Facility Management, ha portato un esempio concreto di innovazione sul palco di ISSA Pulire Lab, il progetto nato con lo scopo di condividere esperienze, novità e competenze in ambito Cleaning.

Un percorso iniziato nel 2018 nel quale  l’azienda padovana ha continuato a investire soprattutto durante il periodo incerto della pandemia. L’attenzione ai costi  e alla salute, concetti che solitamente vengono analizzati separatamente, rappresenta ora il binomio più attuale di cui discutere.

Un progetto in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria dei sistemi industriali dell’Università di Padova e con Adhox, start up innovativa  specializzata in BIM e trasformazione digitale, che ha permesso a Service Key di sviluppare un’interessante attività di ricerca basata sulle tecnologie Data Driven e sull’Intelligenza Artificiale applicata al servizio di pulizia.

I dati, protagonisti indiscussi del cambiamento, se raccolti efficacemente consentono di ottimizzare i processi e ridurre gli sprechi. Cosa significa nel concreto? Cambiare prospettiva.

Silvia Chiorlin, Project Manager di Service Key, ha presentato il progetto in occasione della XXV edizione di Issa Pulire, fiera internazionale della pulizia e sanificazione professionale spiegando che: “Il progetto si sviluppa attraverso la creazione di un sistema di strumenti e software in grado di monitorare e raccogliere i dati, elaborarli grazie al lavoro di un algoritmo di machine learning in grado effettuare misure, analisi e test e traducendoli in azioni”.

L’analisi dei dati attraverso l’Intelligenza Artificiale permette di entrare nel mercato con un nuovo modello di business, basato sulle effettive esigenze del cliente e determinato da un piano di interventi customizzato. Un esempio è lo smart working che, prevedendo un’occupazione parziale dei locali impegnati, permette di focalizzare i servizi di pulizia solo nelle postazioni effettivamente prenotate, riducendo sensibilmente gli sprechi e la forza lavoro.

Una nuova sfida per Service Key, una nuova opportunità di generare valore per il settore.

 

Appalti, burocrazia e corruzione: rimedi per ripartire

Appalti, burocrazia e corruzione: rimedi per ripartire

28 Settembre 2021 - imprese & dealers

“L’Italia Immobile” (sottotitolo “Appalti, Burocrazia, Corruzione.  Rimedi per ripartire”) è il volume con cui il Presidente di Sezione del Consiglio di Stato Michele Corradino, per molti anni consigliere ANAC, “squarcia” i tanti luoghi comuni che circondano gli appalti pubblici, svelando come il dibattito pubblico sugli appalti sia lontanissimo dalla realtà. Di Massimiliano Brugnoletti Il volume prende le mosse dai dati…
European Cleaning Awards, candidature entro il 15 ottobre

European Cleaning Awards, candidature entro il 15 ottobre

22 Settembre 2021 - imprese & dealers

Il “save the date” è per il giorno 28 aprile 2022 presso Le Plaza di Bruxelles. L’occasione è delle più prestigiose nel settore della pulizia professionale: in quella data, ancora lontana, si terrà infatti la cerimonia di premiazione degli European Cleaning & Hygiene Awards 2022,non avendo potuto svolgersi nel 2020 a causa della pandemia da Covid 19. GSA è media…
Nasce il TIPS, Team Interassociativo Pulizie e Servizi

Nasce il TIPS, Team Interassociativo Pulizie e Servizi

21 Settembre 2021 - imprese & dealers

Mercoledì 8 settembre a Verona, a ISSA Pulire 2021, è stato firmato il protocollo di accordo tra le associazioni aderenti al TIPS – Team Interassociativo Pulizie e Servizi – nuovo organismo nato dalla volontà delle principali associazioni di categoria del settore delle pulizie professionali, che si pone come referente unico per tutte le problematiche relative alla pulizia, disinfezione professionale e…
Testate