“Il futuro della disinfestazione”: grande successo per il convegno Anid

21 Novembre 2019 - disinfestazione

“Il futuro della disinfestazione”: grande successo per il convegno Anid

Un successo. Questo, in una parola, è stato il Convegno Nazionale “Il futuro della disinfestazione. Spunti e opportunità per le filiere alimentari”, organizzato da ANID e svoltosi il 6 novembre presso FICO Eataly World a Bologna, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna e del Comune di Forlì.

Un successo di partecipazione, vista la presenza di circa 300 addetti ai lavori, tra aziende e professionisti; un successo per l’importanza e la qualità delle relazioni che si sono susseguite sul palco, e che sono state molto apprezzate dal pubblico.

Così come apprezzata è stata la scelta della sede del convegno, FICO Eatalyworld di Bologna. I partecipanti, infatti, hanno avuto la possibilità di visitare il complesso durante i momenti di pausa dei lavori e poter degustare le diverse proposte enogastronomiche, grazie ad una gift card dedicata, inclusa nel pacchetto di iscrizione.

La giornata si è aperta con il saluto del Presidente ANID Marco Benedetti, che ha voluto dedicare un momento di raccoglimento ai tre Vigili del Fuoco deceduti ad Alessandria. L’inizio ufficiale dei lavori è stato dato dall’intervento del Presidente di Confindustria Servizi Hygiene, Cleaning & Facility Service, Labour Sa­fety Solutions, Lorenzo Mattioli (ANIP – Confindustria), che ha parlato del nuovo organismo di Confindustria Servizi e delle prospettive che tale comparto apre per i professionisti del Pest Management, evidenziando quanto l’unione di forze associative quali ANID, ANIP, ASSOSISTEMA e UNIFERR avesse avuto una visio­ne così lungimirante nel far nascere la compagine federativa.

Davide Di Domenico, biologo ed entomologo, qui anche in veste di moderatore, ha poi introdotto i vari relatori, partendo da Andrea Segrè, Presidente di FICO, che ha parlato (erano presenti in sala anche suoi studenti) delle prospettive future legate all’alimentazione.

Si sono svolte, poi, le relazioni più tecniche, con gli interven­ti di Lara Maistrello (Università di Modena e Reggio Emilia), con una dissertazione sull’importanza della ge­stione degli insetti nell’ecosistema, per ottenere notevoli vantaggi a livello ambientale e alimentare; a segui­re, Valerio Giaccone (Università di Padova) ha parlato delle normative e delle contaminazioni dei prodotti alimentari, Mario Principato (Università di Perugia) è intervenuto parlando delle dermatiti occupazionali nel settore alimentare, Luciano Suss (Università di Milano), invece, ha analizzato le attuali possibilità di controllo degli infestanti dei cereali.

Ha poi preso la parola Marco Benedetti, con un intervento dedicato alla figura del moderno disinfestatore, alle attuali esigenze del mercato, al riconoscimento della professionalità degli opera­tori del settore. A questo intervento è seguito, per conseguenzialità, quello di Cesare Auberti (CEPAS), sulla ormai prossima Certificazione delle Competenze (su base volontaria) del “Tecnico Professionista del Pest Management”, con la creazione di un Albo di Professionisti voluta fermamente da ANID.

Dario Capizzi (Regione Lazio), ha invece parlato delle strategie ecocompatibili per la gestione dei roditori. A seguire, Silvano Natalini e Marco Vannuccini (AUSL Bologna) hanno analizzato pratiche e normativa dei controlli sanitari lungo la filiera degli alimenti di origine animale.

Ha chiuso la giornata di lavori l’intervento di Maria Chiara Venturini (Tecnologo alimentare), dedicato alle aspettative degli Operatori del Settore Alimen­tare nei confronti dei disinfestatori e delle prassi da attuare all’interno delle aziende alimentari per la gestione degli infestanti.

Interessante anche la possibilità del servizio di consulenza gratuita, durante la giornata, da parte di esperti, su tematiche che spaziavano dalla consulenza legale alla gestione dei rifiuti, dall’entomologia alla gestione degli appalti.

Fonte: Comunicato stampa

www.disinfestazione.org

anid@disinfestazione.org

COVID-19, le zanzare non trasmettono il virus

COVID-19, le zanzare non trasmettono il virus

08 Luglio 2020 - sanità

Uno studio sperimentale congiunto fra l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) di Roma ha dimostrato che le zanzare non trasmettono il virus SARS-CoV-2. I team di entomologi, virologi e biologi molecolari dei due istituti hanno condiviso il protocollo della sperimentazione e hanno testato la “competenza vettoriale” cioè la capacità di trasmettere attivamente il virus…
Pest management : pubblicata la Prassi di Riferimento 86/2020

Pest management : pubblicata la Prassi di Riferimento 86/2020

01 Luglio 2020 - disinfestazione

A.I.D.P.I. Associazione Imprese Disinfestazione Professionali Italiane comunica che è stata pubblicata la Prassi di riferimento 86/2020 da parte dell’ UNI, l’Ente Italiano di Normazione, già esclusivo referente della Norma CEN 16636:2015, che approfondisce alcuni processi di erogazione del servizio, definisce i ruoli operativi del Personale Tecnico ed individua il percorso formativo per l’acquisizione della competenze del Disinfestatore Professionale Formato (trained…
Il controllo dei Culicidi ai tempi del Covid-19

Il controllo dei Culicidi ai tempi del Covid-19

22 Giugno 2020 - disinfestazione

L’insorgere, imprevedibile e deflagrante, dell’epidemia COVID-19 ha decisamente invertito le priorità sanitarie di questo primo semestre 2020, posponendo le attività pianificate in precedenza e prima di tutte il controllo delle zanzare, attività imprescindibile nella tutela della salute pubblica. Per questo motivo Sinergitech  ha  ritenuto di estrema importanza riprendere i contenuti più significativi emersi nel Seminario di Ravenna dello scorso Novembre…
Testate