Ecolabel UE: nuovi criteri per prodotti “carta grafica” e in “tessuto-carta”

07 Febbraio 2019 - imprese & dealers

Ecolabel UE: nuovi criteri per prodotti “carta grafica” e in “tessuto-carta”

Sono stati pubblicati i nuovi criteri per l’assegnazione del marchio Ecolabel UE per i gruppi di prodotti “carta grafica” e “tessuto-carta e prodotti in tessuto-carta”, che rispetto ai precedenti raggruppano i prodotti strettamente correlati, in modo più mirato e strategico per agevolare l’economia circolare.

Con la Decisione (UE) 2019/70 , dell’11 gennaio 2019, sono stati aggiornati i criteri previsti per carta grafica, tessuto-carta e prodotti in tessuto-carta. Per tali prodotti, infatti, i criteri erano stati definiti con le Decisioni 2011/333/UE (carta per copia e carta grafica), 2012/448/UE (carta da giornale) e 2009/568/CE (tessuto-carta), e con la Decisione (UE) 2015/877 la Commissione ne aveva prolungato il periodo di validità fino al 31 dicembre 2018.

L’aggiornamento ha previsto, in primis, di “riunire i gruppi di prodotti «carta per copia e carta grafica» e «carta da giornale» in un unico gruppo di prodotti «carta grafica»“. I nuovi criteri per l’adesione al marchio, riuniti in unico provvedimento in quanto strettamente connessi, “mirano a promuovere processi di produzione efficienti sotto il profilo energetico che permettano di ridurre le emissioni di sostanze che contribuiscono all’eutrofizzazione dei corsi d’acqua, all’acidificazione dell’atmosfera e ai cambiamenti climatici, di limitare l’uso di sostanze pericolose e di ricorrere a materie prime provenienti da foreste gestite in maniera sostenibile o materiali riciclati che contribuiscono ad agevolare la transizione verso un’economia più circolare“.

Ai sensi della nuova decisione, il gruppo di prodotti «carta grafica» comprende fogli o rotoli di carta vergine o cartone non trasformato e non stampato, bianchi o colorati, ottenuti da pasta e idonei ad essere usati per la scrittura, la stampa o a scopo di trasformazione; il gruppo «tessuto-carta e prodotti in tessuto-carta» comprende fogli o rotoli di tessuto-carta non trasformato per la trasformazione in prodotti in tessuto-carta idonei all’uso per l’igiene personale, l’assorbimento di liquidi o la pulizia di superfici, inclusi fazzoletti, carta igienica, fazzolettini per il viso, carta assorbente per uso domestico, asciugamani, tovaglioli, tovagliette e salviette industriali.

I nuovi criteri e i relativi requisiti di valutazione e verifica per ciascun gruppo di prodotti sono validi fino al 31 dicembre 2024, ma la nuova decisione 2019/70, che abroga le precedenti citate, fa salve le domande di marchio presentate prima dell’11 gennaio 2019, che saranno valutate in base alle condizioni previste dalle precedenti decisioni. Se, invece, l’Ecolabel è assegnato in base a una domanda valutata conformemente ai criteri fissati da queste ultime, il marchio può essere utilizzato solo fino al 31 dicembre 2019.

Decisione (UE) 2019/70

 

 

ANIP-Confindustria, tappa Road show a Udine

ANIP-Confindustria, tappa Road show a Udine

19 Aprile 2019 - imprese & dealers

Friuli regione leader nell’innovazione e nel comparto dei servizi Udine, 16 aprile 2019 – Una giornata ricca di spunti quella della settima tappa del Road show nazionale che ANIP-Confindustria, l’associazione delle imprese di pulizia e servizi integrati, ha celebrato ad Udine affrontando il tema “Innovazione e digital transformation per il settore dei servizi integrati in Italia”. Presenti le aziende friulane…
PULIRE 2019: RCM presenta le nuove BOXER e GIGA

PULIRE 2019: RCM presenta le nuove BOXER e GIGA

18 Aprile 2019 - imprese & dealers

A PULIRE nel PAD 4 – stand E4-F4, BOXER e GIGA, la spazzatrice e la lavapavimenti dalle altissime prestazioni ottimizzate e migliorate e fanno quest’anno capolino sul mercato. La nuova RCM BOXER è l’evoluzione della spazzatrice compatta, potente e robusta già da tempo protagonista nel suo segmento di mercatoche. Tre le versioni: Diesel, dual fuel (benzina e GPL) ed elettrica.…
Annullato il regolamento sull’etichettatura energetica degli aspirapolvere. E adesso?

Annullato il regolamento sull’etichettatura energetica degli aspirapolvere. E adesso?

16 Aprile 2019 - imprese & dealers

(Tratto da GSA n.3, marzo 2019) Il Tribunale UE ha annullato il regolamento 665/13 sull’ etichettatura indicante il consumo d’energia degli aspirapolvere. Le verifiche di efficienza energetica degli aspirapolvere condotte con un contenitore per la raccolta della polvere vuoto, infatti, non riflettono le condizioni più vicine possibili a quelle effettive di utilizzo. La questione, sollevata da Dyson, si è risolta…
Testate