Inaugurate oggi a Rimini Fiera le manifestazioni della green economy

09 novembre 2011 - terza pagina

Inaugurate oggi a Rimini Fiera le manifestazioni della green economy

Da oggi a sabato il mondo della green economy è a Rimini Fiera. Questa mattina sono infatti state inaugurate le manifestazioni dedicate al sistema ambiente. Oltre 1.200 imprese per tre saloni: la 15a edizione di ECOMONDO, Fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile; la 5a edizione di  KEY ENERGY, Fiera internazionale per l’energia e la mobilità sostenibili; la 4a di COOPERAMBIENTE, Fiera dell’offerta cooperativa di energia e servizi per l’ambiente a cura di Legacoop.

Trattenuta a Roma da impegni di Governo, il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo – che doveva inaugurare la kermesse – non ha voluto far mancare il suo convinto saluto: “Anche l’Italia – si legge fra l’altro nel messaggio inviato al presidente di Rimini Fiera – investirà mediante prossimi provvedimenti, come accade nonostante la crisi in Inghilterra, in Francia o in Germania, sulla sostenibilità ambientale. L’Italia deve fare di più, perché  la green economy è un driver decisivo per la ripresa. Nel nostro Paese sono numerose le imprese, piccole e grandi, che investono sulle fonti di energie pulita, sul corretto ciclo dei rifiuti, la mobilità sostenibile, la bioedilizia, dimostrando quanto l’ecosostenibilità sia la strada giusta. E ad Ecomondo ne abbiamo un bellissimo esempio, che testimonia come sia possibile coniugare la tutela dell’ambiente con lo sviluppo economico e quanto ciò sia una scelta vincente, anche in termini di occupazione”.

Al taglio del nastro è intervenuto il Presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani: “Questo evento – ha detto – si colloca sul versante più fondamentale e strategico per il mondo di oggi. Tutto ciò che gira attorno alla green economy è di straordinaria importanza. La Regione ne è convinta e non a caso sta impostando le sue politiche su scelte tecnologie ecocompatibili e sull’utilizzo di energie rinnovabili”.

Il presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, ha sottolineato: “Per noi è motivo di grande orgoglio che un comparto come questo, quello più pregnante per il futuro, abbia a Rimini non solo la sua casa ideale, ma anche una decisiva base di sviluppo. Qui Fiera, Università e Istituzioni hanno creato un circolo virtuoso dando contenuti ai contenitori”.

Walter Facciotto, direttore generale di Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi, ha aggiunto: “Siamo partner di questa manifestazione fin dal suo esordio. Siamo cresciuti assieme. E’ quindi motivo di vanto comune vedere quanta strada è stata fatta fino ad oggi per incrementare la coscienza ambientale, soprattutto per quanto riguarda le azioni di prevenzione nella produzione dei rifiuti”.

Le manifestazioni, che attendono oltre 65.000 operatori da tutto il mondo, hanno il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Europee, del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Per quanto riguarda la nostra casa editrice Edicom siamo presenti con due stand nel PAD.C7 stand 190 e nell’area Cooperambiente.Vi aspettiamo numerosi!

Imprese artigiane: ammortizzatore ponte, 1 giugno firmato l’accordo

Imprese artigiane: ammortizzatore ponte, 1 giugno firmato l’accordo

15 giugno 2016 - imprese & dealers

Ammortizzatore-ponte per le imprese artigiane che hanno esaurito la Cig in deroga: è quanto previsto da un accordo interconfederale siglato il 1 giugno scorso, in attesa del decreto interministeriale che consentirà (finalmente) l’operatività dell’ FSBA- Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’artigianato previsto dal Dlgs 148 del 14 settembre 2015 di riordino degli ammortizzatori sociali e dall’accordo interconfederale del 10/12/2015. L’FSBA,…
Consultazione Anac: criteri reputazionali in arrivo

Consultazione Anac: criteri reputazionali in arrivo

10 giugno 2016 - imprese & dealers

Nell’ambito dei provvedimenti di “soft law” che ha il compito di emanare in attuazione del nuovo Codice degli Appalti (50/2016, in vigore dallo scorso 19 aprile), l’Anac sta predisponendo, per la consultazione pubblica, una serie di documenti riguardanti le Linee-guida sui temi principali in fatto di acquisti pubblici di beni e servizi. Ora è la volta del “rating reputazionale” per…
Massimo ribasso al capolinea? La consultazione Anac

Massimo ribasso al capolinea? La consultazione Anac

31 maggio 2016 - Newsletter

Come è noto, l’entrata in vigore del nuovo Codice degli Appalti (50/2016) si perfezionerà via via con l’emanazione di provvedimenti di “soft law” come le “linee guida Anac”, declinate settore per settore. Si tratta di provvedimenti attuativi importantissimi, perché da essi dipenderà l’efficienza e il corretto funzionamento dell’intero sistema. In quest’ottica l’autorità Nazionale Anticorruzione, lo scorso 2 maggio, aveva promosso…
Testate