Un’importante intesa per il rilancio dell’apprendistato

31 gennaio 2011 - pmi

Giudizio positivo di CNA sull’accordo siglato tra le parti sociali a fine ottobre per il rilancio dell’appendistato: l’accordo si inserisce nel percorso virtuoso di confronto e di collaborazione avviato con l’Intesa del 12 febbraio 2009 “Interventi a sostegno al reddito e alle competenze” e proseguito con il successivo accordo del 17 febbraio 2010, sulle “Linee guida per la formazione”.
L’Accordo in oggetto definisce una fase di transizione di 12 mesi, nella quale l’utilizzo del contratto di apprendistato sarà riconducibile all’interno di una cornice normativa condivisa dalle parti firmatarie.
In particolare, l’Intesa stabilisce:
– la funzione surrogatoria dei contratti collettivi nazionali di lavoro e degli accordi interconfederali laddove le Regioni non siano intervenute nella regolamentazione dei profili formativi dell’apprendistato professionalizzante;
– la validità, nell’ipotesi di formazione esclusivamente aziendale e per le Regioni che non hanno già provveduto a definire compiutamente la normativa, delle previsioni contenute nei contratti collettivi e negli accordi interconfederali che hanno disciplinato l’apprendistato professionalizzante;
È significativa inoltre la previsione secondo cui le imprese multi-localizzate possono attivare contratti di apprendistato applicando, su tutto il territorio nazionale, la sola regolamentazione della Regione dove l’impresa ha la propria sede legale.
In considerazione dell’importanza dell’apprendistato, che nell’artigianato rappresenta il principale canale d’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro e di trasmissione delle competenze, assume inoltre particolare rilevanza l’impegno di avviare un tavolo tripartito per la definizione delle linee guida condivise per la riforma della tipologia contrattuale in oggetto.

A scuola di 4.0 (e di 3d…) con Fimap!

A scuola di 4.0 (e di 3d…) con Fimap!

16 febbraio 2017 - Articoli

(Tratto da GSA n1, gennaio 2016) Tracciabilità delle macchine, informatizzazione, tecnologie all’avanguardia. Ma anche rapporti sempre più evoluti con i dealer e nuovi scenari di mercato. E soprattutto un sistema di “additive manufacturing” con stampaggio 3D che pochissime aziende hanno, e non solo nel nostro comparto. Tra le aziende italiane del settore più attive in fatto di 4.0 c’è la…
Il futuro del pulito? E’ oggi, ed è verde!

Il futuro del pulito? E’ oggi, ed è verde!

10 febbraio 2017 - Articoli

(Tratto da GSA n.1, gennaio 2017) Appuntamento a Bologna, il 2 marzo, per un convegno su green ed economia circolare nel settore promosso dal Gruppo Soligena. Si parlerà di Green Public Procurement, Criteri Ambientali Minimi, nuovo Codice degli appalti e Collegato ambientale, Certificazioni ambientali, Epd. Spazio anche ai servizi nel privato nella tavola rotonda del primo pomeriggio. CLICCARE PER LEGGERE L’ARTICOLO…
Grande successo per l’ “Eco-convegno sui Cam” di Punto 3 e GSA

Grande successo per l’ “Eco-convegno sui Cam” di Punto 3 e GSA

07 febbraio 2017 - imprese & dealers

Nel settore c’è tanta fame di informazione e dibattito: lo dimostra il clamoroso successo dell’ “Eco-Convegno Cam nel cleaning professionale: a che punto siamo ad un anno dall’obbligo?”, svoltosi il 2 febbraio a Bologna e organizzato da Punto 3 e  GSA – Il Giornale dei Servizi Ambientali: sala gremita, oltre 160 i partecipanti che hanno seguito il dibattito con grande…
Testate