Agevolazioni: solo per contratti maggiormente rappresentativi

07 Ottobre 2019 - Newsletter

Agevolazioni: solo per contratti maggiormente rappresentativi

Attenzione ai contratti siglati da associazioni datoriali e organizzazioni sindacali prive del requisito della rappresentatività in termini comparativi: chi li applica perde la possibilità di accedere i benefici e alle agevolazioni sulle assunzioni.  A mettere, per l’ennesima volta, i “puntini sulle I” è ’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), che con circolare n. 9 del 10 settembre scorso ha ribadito che, con esclusivo riferimento all’art. 1, comma 1175, della Legge n. 296/2006, ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi, il datore di lavoro deve osservare i contenuti, normativi (periodo di prova, orario di lavoro, lavoro supplementare e straordinario, ecc.) e retributivi, dei contratti stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Invece, per quanto riguarda le ulteriori prerogative, quali, ad esempio: la disciplina in deroga di alcuni contratti di lavoro in base all’articolo 51 del D.Lgs. n. 81/2015, la disciplina integrativa del D. Lgs. n. 66/2003 in materia di orario di lavoro, la sottoscrizione dei contratti di prossimità ex articolo 8 del D.L. n. 138/2011, la costituzione degli Enti Bilaterali,  che il Legislatore ha riservato ai contratti collettivi sottoscritti da soggetti comparativamente più rappresentativi facendo ad essi esplicito rinvio, l’Ispettorato precisa che non è possibile riconoscere ai contratti sottoscritti da OO.SS. prive del requisito della maggiore rappresentatività in termini comparativi le predette prerogative, comportandone conseguentemente l’inefficacia sul piano giuridico.

Circolare Inl 10/9/2019

Appalti e decreto fiscale

Appalti e decreto fiscale

22 Gennaio 2020 - Newsletter

Torniamo ad occuparci di un tema che, nelle more delle indicazioni applicative (speriamo) definitive e degli strumenti idonei per ottemperare alle nuove disposizioni di legge, sta facendo venire non pochi mal di pancia alle imprese che lavorano in regime di appalto e subappalto, come è il caso di quelle del settore pulizia/ multiservizi/ servizi integrati. Parliamo della “stretta” – con…
Rspp, può essere responsabile esclusivo in caso di infortunio

Rspp, può essere responsabile esclusivo in caso di infortunio

22 Gennaio 2020 - Newsletter

Quello degli infortuni sul lavoro, e delle connesse responsabilità, è un tema sempre attuale specie in comparti labour intensive come quello delle pulizie/ servizi integrati/ multiservizi. Come si può immaginare (ne parliamo molto spesso anche qui) i pronunciamenti giurisprudenziali sono numerosissimi e spesso alquanto differenti fra loro. Alcune sentenze, tuttavia, sono da analizzare con grande attenzione perché introducono principi nuovi.…
Licenziamento per superato comporto: attenzione

Licenziamento per superato comporto: attenzione

22 Gennaio 2020 - Newsletter

Tra i motivi di licenziamento che lasciano “tranquilli” i datori c’è, come è noto, il superamento del periodo di comporto, ossia il tempo massimo durante il quale, in caso di assenza per malattia o per infortunio, il lavoratore ha diritto a conservare il posto di lavoro. Si tratta infatti di una motivazione di carattere “oggettivo” e apparentemente indiscutibile, nel senso…
Testate