Plastic free, premiata Unicoop Firenze

02 Luglio 2019 - industria & gdo

Plastic free, premiata Unicoop Firenze

Premio speciale di Legambiente ad Unicoop Firenze per l’impegno della cooperativa a sostegno dell’ambiente. E’ quello che è stato consegnato il 27 giugno scorso a Roma durante la cerimonia di premiazione dei Comuni Ricicloni, l’iniziativa di Legambiente dedicata a comunità locali, amministratori e cittadini che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti urbani. La premiazione si è tenuta come evento conclusivo dell’EcoForum 2019, la Conferenza nazionale sull’economia circolare dei rifiuti, organizzata da Legambiente, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e della Regione Lazio, in collaborazione con Conai e Conou.

Le motivazioni del premio
Il riconoscimento consegnato a Unicoop Firenze, prima cooperativa di consumatori toscana, con un milione di soci, ed una delle più importanti del Paese, va a premiare l’impegno per l’ambiente, che si è concretizzato, nell’ultimo anno, in diverse iniziative.
La motivazione di Legambiente
“Dal primo giugno 2019 chi va a fare la spesa nei punti vendita di Unicoop Firenze non trova più piatti, bicchieri e posate di plastica. I prodotti monouso di plastica, responsabili di una parte importante dell’inquinamento dei territori e dei mari, sono infatti stati eliminati dalla cooperativa toscana, prima in Italia a prendere questa decisione strategica per il futuro di tutti. In numeri, la scelta di Unicoop Firenze toglierà all’ambiente 220 milioni di pezzi l’anno (80 milioni di piatti, 90 di bicchieri e 50 di posate), per un peso complessivo di 1500 tonnellate di plastica risparmiate. Se questo è l’obiettivo immediato, quello più a lungo termine coinvolge i consumatori, a cui si chiede una modifica dei comportamenti per arrivare a buone pratiche rispettose dell’ambiente”.
Unicoop Firenze per l’ambiente
Parte da lontano l’impegno ambientale della cooperativa: nel 2009 la cooperativa è stata la prima del settore ad aver introdotto le buste per la spesa in bioplastica. Oltre alle emissioni e alla plastica risparmiata, il risultato più importante è che oggi il 70% dei clienti della maggiore cooperativa di consumo della Toscana ha cambiato abitudini e usa per la spesa borse riutilizzabili, quindi non usa e getta.
La scelta di Unicoop Firenze di eliminare dagli scaffali la plastica usa e getta segue anche il successo del progetto Arcipelago Pulito, realizzato in collaborazione con Regione Toscana e Legambiente, che ha dimostrato come sia possibile promuovere ed affermare buone pratiche ambientali, come nel caso dei pescatori che, durante i mesi della sperimentazione, hanno potuto riportare a terra i rifiuti raccolti durante l’ordinaria attività di pesca, ed ha ispirato il disegno di legge Salvamare”.
Tra gli ultimi traguardi ambientali della cooperativa anche il progetto di riduzione degli imballaggi nelle pescherie. In numeri: 810mila casse di polistirolo all’anno, per un peso complessivo di circa 180 tonnellate, equivalenti al polistirolo trasportato da oltre 100 camion, che non finiranno più nei rifiuti indifferenziati.

CONAD E LC3: trasporto sostenibile per una spesa green

CONAD E LC3: trasporto sostenibile per una spesa green

24 Luglio 2019 - igiene urbana

Quasi 100 alberi salvati grazie ai camion a metano liquido dell’azienda umbra: i dati diffusi da Conad nel bilancio di sostenibilità 2018. Concentrazione delle polveri sottili ridotta del 95%, emissione di anidride carbonica scesa del 15% e di ossidi di azoto diminuita del 70%. Risultato: quasi 100 alberi salvati. Sono le eccellenti performance ottenute nel 2018 da Conad, il colosso…
LIDL: via 2.000 tonnellate di plastica dagli scaffali

LIDL: via 2.000 tonnellate di plastica dagli scaffali

10 Luglio 2019 - industria & gdo

Lidl Italia, catena di supermercati con oltre 630 supermercati sul territorio nazionale, mette al bando le stoviglie monouso di plastica sostituendole con alternative “green” biodegradabili e compostabili. Un’azione concreta e dal grande impatto ambientale: l’Insegna calcola così di togliere dal mercato circa 450 milioni di unità tra piatti, bicchieri e posate in plastica che corrispondono a quasi 2.000 tonnellate annue.…
25° Osservatorio del mercato dei detergenti

25° Osservatorio del mercato dei detergenti

12 Aprile 2019 - industria & gdo

Si è aperto il 25° Osservatorio del mercato dei detergenti e dei prodotti per la casa, presentato l’11 aprile da Federchimica Assocasa, con la rielezione alla Presidenza dell’associazione di Giorgio Dal Prato. Il Presidente, al suo secondo mandato, ha introdotto la presentazione dei dati dell’Osservatorio: nell’anno terminante a febbraio 2019 il “cura casa” (detergenti e prodotti per la manutenzione), esclusi…
Testate