L’impegno “green” di Iper, La grande i

29 giugno 2012 - industria & gdo

L’impegno “green” di Iper, La grande i

Iper, La grande i conferma il suo impegno nel salvaguardare l’ambiente e nel sensibilizzare l’opinione pubblica sul risparmio energetico con un importante progetto per l’efficienza energetica che coinvolge tutti i 26 punti vendita.

A maggio 2012, infatti, è terminato il progetto di chiusura, con copertura in vetro, dei quasi 2 chilometri lineari di banchi surgelati. Questo intervento garantisce un risparmio complessivo di 1.500.000 KWh di energia elettrica, con una riduzione delle emissioni di CO2 di 900 Ton/anno.

“Il risparmio derivante dall’installazione di queste coperture permette a Iper, La grande i di compensare, almeno in parte, gli aumenti dei costi dell’energia di quest’anno e questo consente di limitare le ripercussioni del caro energia sui prezzi di vendita”, ha affermato Giampiero Lanzarotti, responsabile del progetto. “Prevediamo il 12% di risparmio in termini di energia rispetto allo scorso anno in questo settore”.

Entro la fine dell’anno sarà avviato anche il progetto di chiusura dei banchi frigo verticali, che, oltre a migliorare l’esperienza di acquisto dei consumatori, porterebbe a una riduzione dei consumi di oltre 7.000.000 di KWh con una riduzione delle emissione di CO2 di 4200 Ton/anno.

L’impegno green di Iper, La grande i è testimoniato anche dall’importante opera di installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia solare presso l’ipermercato di Savignano sul Rubicone. Sono installati 7650 pannelli solari. L’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico sarà interamente utilizzata dal punto vendita, consentendo un risparmio annuo di € 378.000. L’impianto garantirà la riduzione delle emissione di CO2 di ben 600 tonnellate all’anno.

“Iper, La grande i ribadisce il proprio impegno costante nel mettere in atto politiche di salvaguardia dell’ambiente” ha dichiarato Antonella Emilio, Responsabile sociale di impresa. “Questi due importanti progetti, che sono ormai realtà concrete, dimostrano la nostra volontà di limitare l’impatto ambientale delle nostre attività e la volontà attiva di preservare l’ambiente.” 

Consiglio di Stato: si possono usare i  bioshopper portati da casa

Consiglio di Stato: si possono usare i bioshopper portati da casa

06 aprile 2018 - igiene urbana

II Consiglio di Stato  ha dato via libera all’uso di bioshopper monouso nuovi per frutta e verdura portati da casa o comprati altrove quando si fanno acquisti al supermercato o dal fruttivendolo. I consumatori potranno usare anche contenitori alternativi alle buste in plastica, purché idonei a contenere frutta e verdura. Il caso era scoppiato a gennaio, dopo l’ingresso nel decreto…
23° Osservatorio del mercato detergenti di Federchimica Assocasa

23° Osservatorio del mercato detergenti di Federchimica Assocasa

21 marzo 2018 - industria & gdo

Si è svolto il 15 marzo scorso l’Osservatorio del mercato dei detergenti e dei prodotti per la casa, appuntamento ormai tradizionale per il settore della detergenza italiana.Il Presidente di Assocasa, Giorgio Dal Prato, ha introdotto la presentazione dei dati dell’Osservatorio: in questa edizione si confermano graduali segnali di miglioramento, che portano il 2017 a chiudere in una sostanziale stabilità. Il…
Ad Amsterdam,il primo supermercato del mondo senza plastica

Ad Amsterdam,il primo supermercato del mondo senza plastica

09 marzo 2018 - igiene urbana

E’ possibile un supermercato con prodotti “plastic-free”, senza plastica? Ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, è possibile. Nella città olandese, infatti, ha aperto il primo reparto al mondo di un supermercato in cui, in oltre settecento prodotti esposti di vario genere tutti di materiale “compostabile” o vetro e metalli, non viene utilizzata in alcun modo la plastica. Si tratta di un…
Testate