Regali tecnologici: dove butto i vecchi apparecchi elettronici?

09 Gennaio 2019 - igiene urbana

Regali tecnologici: dove butto i vecchi apparecchi elettronici?

Tra i regali più desiderati a Natale, anche quest’anno non sono mancati smartphone di ultima generazione, ebook reader sempre più tecnologici e macchine fotografiche digitali. I patiti di outdoor hanno forse scartato una bici elettrica o un hoverboard, mentre gli amanti del beauty avranno chiesto un arricciacapelli, un rasoio o uno spazzolino elettrico. Per i bambini, invece, non sono mancati sotto l’albero le ultimissime console di gioco, le auto telecomandate, i pupazzi e i bambolotti interattivi. E per gli appassionati di cucina macchine per il caffèfrullatoribarbecue elettrici e tostapane.

Sicuramente tutti avranno addobbato casa con qualche luminaria natalizia o decorato l’albero con catene luminose. Questi prodotti, che per funzionare devono essere alimentati da corrente elettrica o da batterie, quando avremo deciso di buttarli rientreranno nella categoria dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Ma come si trattano questi speciali rifiuti? E dove dobbiamo buttarli? Il consorzio Ecolamp, specializzato nella raccolta e nel riciclo delle apparecchiature elettriche ed elettroniche giunte a fine vita, fornisce alcuni pratici consigli su come riciclarli.

CENTRI DI RACCOLTA COMUNALI – Dopo aver raccolto i nostri RAEE – e magari anche quelli di amici, parenti o vicini di casa, così da ottimizzare la raccolta – possiamo portarli in una delle oltre 4.000 isole ecologiche comunali diffuse sul territorio nazionale. Qui sono presenti speciali contenitori, ognuno dedicato a una categoria diversa di prodotti, che permettono di avviare i rifiuti elettrici ed elettronici a corretto riciclo.

1CONTRO1 – I RAEE possono essere consegnati anche nei negozi che vendono articoli elettrici ed elettronici, specializzati e non. In questo caso, per ogni rifiuto consegnato, dobbiamo acquistare un nuovo prodotto equivalente. Ad esempio, ogni volta che abbiamo una lampadina esausta o decidiamo di cambiare tastiera per il computer, possiamo portarla in negozio e acquistarne una equivalente.

1CONTRO0 – In questo caso, possiamo portare i nostri RAEE – a patto che non superino i 25 cm di lunghezza – dai rivenditori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche con superficie di vendita superiore a 400 metri quadrati senza alcun obbligo di acquisto.

APPJUNKER & SITO ECOLAMP – Per trovare i centri di raccolta comunali più vicini, possiamo consultare la applicazione gratuita JunkerApp, che ci aiuta a fare la raccolta differenziata in modo semplice ed intuitivo e che riconosce i prodotti con un clic, oppure è disponibile una pratica mappa interattiva sul sito di Ecolamp (www.ecolamp.it/centri-raccolta/).

Ecolamp nei primi sei mesi del 2018 ha raccolto oltre 1600 tonnellate di RAEE su tutto il territorio nazionale. La porzione più consistente, il 77% di questi rifiuti, è arrivata dalla raccolta differenziata dei privati cittadini che si sono recati alle isole ecologiche servite dal Consorzio. Le materie prime seconde recuperate sono i materiali che possono essere ottenuti grazie al corretto trattamento dei Rifiuti Elettrici ed Elettronici, per essere reinseriti nel ciclo produttivo, secondo i principi alla base dell’Economia CircolareNel 2017 Ecolamp ha recuperato oltre il 96% dei materiali derivanti dalle lampadine esauste raccolte e oltre il 92% per gli altri RAEE trattati.

www.ecolamp.it

 

 

 

Tags:
Non rifiutiamoci! Bottiglie e lattine in cambio di libri

Non rifiutiamoci! Bottiglie e lattine in cambio di libri

21 Giugno 2019 - igiene urbana

La notizia è ancora poco diffusa sul web, ma sta circolando rapidamente in tutta Italia grazie al passaparola delle buone pratiche per l’educazione alla sostenibilità. A Polla, piccolo comune del Salernitano, la libreria Ex Libris Cafè ha lanciato con grande successo l’iniziativa “Non rifiutiamoci”, che aiuta l’ambiente e promuove la lettura anche tra chi non può permettersi libri.Basta portare in…
Dulevo International ha fornito 36 spazzatrici negli Emirati Arabi

Dulevo International ha fornito 36 spazzatrici negli Emirati Arabi

20 Giugno 2019 - igiene urbana

Dulevo International, tra i leader mondiali nella pulizia commerciale, industriale e urbana, ha recentemente firmato un prestigioso accordo commerciale con West Coast, il gruppo leader nel settore della pulizia negli Emirati Arabi Uniti e nei paesi del Golfo. Già attiva in oltre 80 Paesi nel mondo, l’azienda emiliana potenzia con questa commessa la propria presenza sul mercato mediorientale, in un’area…
Formula Servizi sempre più green

Formula Servizi sempre più green

03 Giugno 2019 - igiene urbana

A margine dell’annuale assemblea di bilancio di Formula Servizi, si è svolta una conferenza stampa in cui sono stati diffusi i dati sul bilancio ambientale della cooperativa. Le tre macro aree interessate dalla riduzione dell’impatto dell’azienda sono: l’acqua, l’energia e la mobilità. Nel 2018 la quantità di acqua risparmiata nelle pulizie con microfibra raggiunge l’83%, in termini assoluti si tratta…
Testate