Consip FM4, sanzioni sospese (ma solo su cauzione)

19 Luglio 2019 - facility management

Consip FM4, sanzioni sospese (ma solo su cauzione)

Il Tar Lazio sospende le sanzioni Agcm per il “cartello” in Consip FM4: le aziende multate dovranno però versare una cauzione entro 2 mesi.

Vi ricordate i 235 milioni di euro di sanzioni che, in maggio, il Garante per la concorrenza aveva inflitto ai “big” del facility management accusati di aver “fatto cartello” nell’ambito della megaconvenzione Consip FM4 del valore complessivo di 2,7 miliardi? Ebbene, tutto sospeso.

L’ordinanza Tar Lazio

Parola del Tar Lazio, che con un’ordinanza del 18 luglio scorso si è espresso su 7 ricorsi proposti dalle aziende multate.   L’intesa, ricordiamolo, sarebbe stata realizzata da C.N.S.-Consorzio Nazionale Servizi, Consorzio Stabile Energie Locali, Engie Servizi (già Cofely Italia), Exitone, Kuadra, Manital, Rekeep e Romeo Gestioni (quest’ultima non inserita nei provvedimenti amministrativi, poiché la discussione del suo ricorso è stata rinviata all’udienza di merito).

Le accuse dell’Agcm

Un’intesa che, secondo il Garante, “ha neutralizzato il confronto competitivo tra le parti nei vari lotti geografici posti a gara e, a prescindere dall’esito della procedura di gara non ancora aggiudicata dalla stazione appaltante, ha compromesso irrimediabilmente il fisiologico gioco concorrenziale che si sarebbe dovuto instaurare, in danno delle Pubbliche Amministrazioni committenti”.

In maggio 2020 l’udienza di merito

Il Tar, tuttavia, ha rimesso la palla al centro, sospendendo la sanzione: a patto però che venga versata una cauzione di importo pari a quello della sanzione irrogata, anche tramite idonea polizza fideiussoria, entro 60 giorni dalla data di notificazione o comunicazione dell’ordinanza”. Per l’udienza di merito, invece, è stato fissato il termine al  6 maggio 2020.

 

Scuole – Imprese di pulizie: Governo peggiora i servizi, crea disoccupazione e danneggia le imprese

Scuole – Imprese di pulizie: Governo peggiora i servizi, crea disoccupazione e danneggia le imprese

06 Dicembre 2019 - imprese & dealers

“Al danno si aggiunge la beffa. Almeno 5.000 lavoratori senza più occupazione, 11.000 sotto occupati con una riduzione delle ore lavorate e dello stipendio fino al 60%, un peggioramento nei servizi di pulizia nelle scuole e per le imprese il balzello della tassa sul licenziamento (Naspi) con un conto salato che potrebbe sfiorare i 100 milioni. C’è forse qualcuno al…
Meeting CSN su avvalimento operativo e subappalto

Meeting CSN su avvalimento operativo e subappalto

02 Dicembre 2019 - imprese & dealers

Si terrà il 4 dicembre a Bologna, dalle 9:3o alle 13, presso la Fondazione Golinelli, il primo Silent Meeting della Cns Compliance Academy, il nuovo progetto di CNS organizzato in collaborazione con Legacoop. Avvalimento operativo e subappalto saranno l’argomento al centro dell’incontro. Il prof. avv. Marco Dugato, il prof. avv. Ivan Demuro e il dott. Marco Mingrone (Responsabile dell’ufficio legislativo…
Decreto fiscale: negli appalti penalizzate le PMI

Decreto fiscale: negli appalti penalizzate le PMI

02 Dicembre 2019 - imprese & dealers

Il DL 124/2019: ratio buona e giusta, conseguenze discutibili La chiamano già norma “blocca appalti”, è non è un caso: il decreto legge n. 124 dello scorso 26 ottobre, all’art. 4, pubblicato in GU Serie Generale n. 252- prevede l’estensione del regime del “reverse charge” anche alle ritenute fiscali dei dipendenti impegnati in appalti (e subappalti) di servizi. Messa così…
Testate