A Interclean Amsterdam 2016 l’innovazione è servita

18 maggio 2016 - Newsletter

A Interclean Amsterdam 2016 l’innovazione è servita

Come sempre la fiera Issa Interclean di Amsterdam, conclusasi venerdì 13 maggio presso il quartiere espositivo della capitale olandese, è stata ricchissima di spunti utili alle imprese sul futuro del cleaning e sulle novità offerte da una tecnologia in continua evoluzione. In questo senso si può dire che le parole d’ordine siano state “robotica”, “smart technology” e “sostenibilità”, ingredienti di un modo di concepire il cleaning sempre più automatizzato, intelligente e meno impattante.

Un premio combattutissimo
Il non plus ultra sotto il profilo tecnologico, naturalmente, si è visto tra i premiati dell’Innovation Award, quest’anno particolarmente combattuto e ancora più ambito del solito, visti i 110 prodotti partecipanti, provenienti da 66 costruttori di ben 20 paesi del mondo. Come era immaginabile, dopo la selezione dei 9 finalisti, i giurati -presieduti da Michelle Marshall-  hanno sudato non poco per scegliere i vincitori, premiati davanti a un folto pubblico proprio il giorno di apertura della fiera, martedì 10 maggio. Alla fine il titolo di vincitore assoluto è andato al Suma Revoflow con Realtà Aumentata presentato da Diversey Care.

Una tecnologia ricca di potenzialità
Si tratta di una tecnologia entusiasmante e ricca d’ispirazione, mai vista prima nel settore della pulizia professionale, che porta con sé molte opportunità e possibilità. Con la realtà aumentata, i manager di un impianto possono riuscire ad affrontare alcuni dei problemi associati a un elevato rendimento del personale, per esempio la formazione, il trasferimento delle conoscenze, lo sviluppo di capacità professionali e la riduzione del numero di errori.

E all’orizzonte c’è l’autoapprendimento
La tecnologia realtà aumentata può essere utilizzata su telefoni cellulari e tablet per l’autoapprendimento, la ricerca e risoluzione di errori, e la richiesta di assistenza direttamente presso Diversey Care. Tutto questo comporta numerosi vantaggi in termini di riduzione dei tempi di inattività, maggiore professionalità dei collaboratori, e un migliore rapporto costo-efficacia. La tecnologia offre anche numerose altre potenziali applicazioni per il futuro.

I vincitori, categoria per categoria
Ecco tutti i vincitori del premio Amsterdam Innovation Award 2016, categoria per categoria:

Macchine, accessori e componenti
Vincitore della categoria – Robot RA 660 NAVI di Cleanfix “Un robot pronto per il mondo reale”
La giuria ha dichiarato il robot Cleanfix il vincitore di questa categoria, perché l’azienda ha lavorato a stretto contatto con gli utenti nel corso di molti anni per sviluppare una macchina che è ora in uso in tutta Europa, dove sono state vendute molte unità. La giuria è stata particolarmente impressionata dal sistema di navigazione, che fa uso di un laser, e dalla sua efficienza nella mappatura degli ambienti attraverso pareti virtuali, oltre alla facilità d’uso per l’operatore. Il sistema può anche pulire gli angoli più difficili. In sintesi, si tratta di un robot per la pulizia pronto per il mondo reale.

Attrezzature/strumenti per la pulizia, la cura e la sicurezza
Vincitore della categoria: Quick & Easy System di Werner & Mertz Professional, “Un sistema pratico, semplice e sicuro”
La giuria è rimasta colpita dalla massima portabilità, semplicità e praticità di Quick & Easy. L’operatore indossa il sistema su una cintura e può spostarsi da una stanza all’altra con cinque diverse sostanze chimiche, che possono essere scambiate rapidamente e facilmente. Non è necessaria alcuna installazione e l’operatore non entra in contatto con le sostanze chimiche, rendendo così il suo lavoro completamente sicuro.

Gestione della pulizia e soluzioni di formazione professionale
Vincitore della categoria – Realtà aumentata: Suma Revoflow di Sealed Air Diversey Care
La realtà aumentata è una tecnologia interessante e di vasta portata, che viene ora introdotta per la prima volta nel settore delle pulizie da Diversey Care con il suo sistema Suma Revoflow. Il piano è quello di espandere l’utilizzo della realtà aumentata in molti altri settori: la mobilità e il crescente utilizzo di dispositivi mobili sono i fattori chiave. Questa tecnologia consente la riqualificazione degli operatori attraverso l’utilizzo di dispositivi elettronici e facilita il trasferimento delle conoscenze.

Kärcher vince il premio del pubblico Visitor’s Choice Award
Il premio del pubblico è stato assegnato al candidato che ha ricevuto dai partecipanti alla fiera ISSA/INTERCLEAN Amsterdam il maggior numero di voti come prodotto più innovativo. With una percentuale di 45 voti, BRC 40/22 C di Kärcher è il vincitore del Visitor’s Choice Award 2016.

La Robot Arena
Sempre a proposito di innovazione, robotica e dintorni, quest’anno ad Amsterdam c’era una novità: la Robot Arena, uno spazio ad hoc dedicato proprio alla robotica e alle altre tecnologie che si stanno rapidamente affermando nel nostro settore. L’Arena, parte dell’Innovation Lab, è stata allestita nel padiglione 9 e per tutta la durata della fiera è stata considerata il “punto focale” dell’innovazione, poiché era possibile assistere a dimostrazioni, aggiornarsi sulle principali novità e sui più recenti sviluppi della tecnologia, oltre naturalmente a parlare direttamente con le aziende che propongono i prodotti e i sistemi all’avanguardia.

Gli altri prodotti nominati
Ed ecco gli altri prodotti nominati nella categoria Macchine, accessori e componenti
BRC 40/22 C di Kärcher – Questa è la prima macchina per la pulizia delle moquette con movimento in avanti a essere introdotta nel settore di pulizia, munita, fra l’altro, di una spazzola rotante a 200 gradi e una testina di aspirazione. Le macchine tradizionali per la pulizia delle moquette si muovono all’indietro; questo nuovo sviluppo porta con sé notevoli guadagni in termini di produttività.

TASKI Swingobot 755 di Sealed Air Diversey Care – Si tratta di un robot lavasciuga lanciato da Sealed Air Diversey Care in seguito all’acquisto di Intellibot nel 2015. Compatto e facile da usare, questo prodotto è stato progettato per ridurre dell’85% il volume di chimici e di acque reflue.

Altri prodotti nominati nella categoria Attrezzature/strumenti per la pulizia, la cura e la sicurezzaLumecel Microburst 3000 Air Care Dispenser di Rubbermaid Professional – Si tratta di un sistema di profumazione che non richiede batterie, in quanto immagazzina l’energia generata dalla luce presente nell’ambiente. Questo dispender offre numerosi vantaggi relativamente a costi operativi, sostituzione e smaltimento delle batterie, e, naturalmente, vari vantaggi ambientali.

SpillEx di Vileda Professional – Vileda ha sviluppato un panno super-assorbente per la pulizia dei pavimenti, originariamente destinato al settore sanitario per la pulizia nelle sale operatorie dove si devono affrontare grandi quantità di sangue. Questo prodotto trova anche numerose altre applicazioni in case di cura, aree pubbliche e così via, dove fuoriuscite di liquidi di qualsiasi tipo devono essere affrontate in modo sicuro ed efficace.

Altri prodotti nominati nella categoria Gestione della pulizia e soluzioni di formazione professionaleConnected Cleaning di Kärcher – Con Connected Cleaning, Kärcher sta riunendo in un’unica piattaforma digitale i vari elementi di un progetto di pulizia. Per i manager, si tratta di uno strumento di gestione onnicomprensivo (che include le macchine, il personale e il monitoraggio della qualità) e in continua evoluzione.

Tork EasyCube di SCA – Per ottimizzare i turni di pulizia nel bagno, Tork EasyCube funziona tramite distributori intelligenti collegati ad un sistema basato sul cloud. Il sistema consente ai manager di monitorare il traffico e l’uso, anticipando in tal modo le esigenze di pulizia e di ricarica. Significa che la pulizia può essere eseguita quando e dove necessario: un modo molto più intelligente di lavorare per la squadra di pulizia.

Link- L’elenco completo delle innovazioni che hanno partecipato al concorso Innovation Award è disponibile online http://www.issainterclean.com/en/amsterdam/innovations/innovation-award-amsterdam-entries/

Appalti sottosoglia, va applicato il principio di rotazione

Appalti sottosoglia, va applicato il principio di rotazione

26 luglio 2017 - Newsletter

L’art. 36 del Codice degli appalti 50/16, com’è ormai noto, prevede che l’affidamento e l’esecuzione di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alle soglie comunitarie avvengano nel rispetto del principio di rotazione degli inviti e degli affidamenti e in modo da assicurare l’effettiva possibilità di partecipazione delle microimprese, piccole e medie imprese. Dunque si tratta di un principio sacrosanto,…
Vigilanza collaborativa, nuova frontiera Anac

Vigilanza collaborativa, nuova frontiera Anac

25 luglio 2017 - Newsletter

Il 28 giugno scorso l’Anac, nell’ambito della propria autonomia di regolamentazione, ha pubblicato il “Regolamento sull’esercizio dell’attività di Vigilanza collaborativa in materia di contratti pubblici”, con importanti novità che le imprese devono conoscere: su tutte, la nuova disciplina dell’interpello all’Autorità, che riguarda gli appalti “a rischio” e, in generale, quelli superiori ai 15 milioni di euro (per i servizi) rientranti…
Nuove etichette sostanze pericolose: “tolleranza zero”

Nuove etichette sostanze pericolose: “tolleranza zero”

25 luglio 2017 - Newsletter

Col primo giugno di quest’anno è scattato un ulteriore step perentorio in materia di nuove etichettature europee per le sostanze pericolose, e in particolare di pittogrammi CLP: ci riferiamo al Regolamento europeo Ce 1272/08, che sta entrando in effettiva attuazione passo passo, sostituendo la legislazione previgente (il percorso si completerà il 31 maggio del 2018). Il Regolamento: addio vecchi DPD…
Testate