Pulire “scacciacrisi”

01 luglio 2009 - imprese & dealers

Pulire “scacciacrisi”

(tratto da: “GSA” n.7, Luglio 2009)


Un bilancio molto positivo della manifestazione che mette in scena la filiera del cleaning.


Pensavamo con preoccupazione che potesse essere un’edizione difficile – un po’ sottotono – e con meno visitatori, sulla falsariga delle difficoltà espresse dalle altre grandi fiere mondiali di settore. E invece ci ritrovamo, dati alla mano, con un’altra edizione estremamente positiva. Le sorprese di Pulire, davvero, non finiscono mai! Per la diciannovesima volta la mostra internazionale delle produzioni e delle tecnologie per le attività dell’igiene ambientale supera se stessa.  Alla faccia della profonda crisi del mercato e della stagnazione dei consumi, la rassegna scaligera mantiene l’ obiettivo di vertice mondiale delle manifestazioni dedicate al cleaning professionale.

Quest’anno i visitatori intervenuti corrispondono a 19.509,registrando un incremento pari al 14,9% rispetto all’edizione 2007.  Gli operatori, dunque, non tradiscono il grande appuntamento con la raffinata vetrina del made in Italy:da Verona esce, nitida, l’immagine di una rassegna viva, “specchio” fedele di un settore che, nonostante il generale rallentamento dell’economia mondiale, riesce ad affrontare meglio di altri – all’insegna della competitività, del dinamismo e dell’innovazione –  le  difficoltà del momento. Pulire ha saputo catalizzare l’attenzione degli operatori italiani e stranieri grazie anche al consistente investimento pubblicitario e di comunicazione effettuato su quotidiani,riviste di settore,media digitali e radiofonici,nel corso dell’ultimo anno.Molti espositori,da noi intervistati,si sono dichiarati entusiasti per il numero e la qualità dei contatti avuti e decisamente convinti che andranno a buon fine. Pulire, non dimentichiamolo, è un   contenitore di interazione e di scambio per quanto riguarda le  attività di relazione,di conoscenza,di esperienza e nel quale gli operatori del settore,rappresentativi della domanda e dell’offerta, condividono l’interesse comune del”fare business”.

L’obiettivo era, anche in questa edizione, quello di collocare sempre più il format Pulire in un circuito di qualità; sensibilizzare gli operatori del settore verso nuovi ed efficaci modelli di operatività e gestione dei propri sistemi di applicazione, sviluppare sinergie tra gli operatori,stimolarli a prendere parte a progetti qualificanti.
In questa edizione si è celebrata la sesta edizione del Premio Innovazione, un evento nell’evento a supporto di tutti gli operatori disposti e orientati a intraprendere o a continuare un processo di evoluzione nell’ ambito dell’ innovazione.Anche quest’anno la sua celebrazione ha visto la presenza di macchine, prodotti, attrezzature
tutti di alto livello. Il vincitore assoluto del Premio Innovazione(votato dal pubblico dei visitatori) è stata l’azienda IPC con la macchina “HighRise”. Sono inoltre stati assegnati, da parte della giuria della stampa tecnica anche i premi alle seguenti aziende:

-Arco Chimica, con il prodotto Gynius pack per la categoria prodotti chimici
-IPC e Ghibli rispettivamente con Highrise e Contaresa,relativamente alla categoria macchine.
-Piazza BVBA con Purleve per la categoria attrezzature

CNS  ha presentato il Bilancio di sostenibilità 2016: l’incontro con cooperative e stakeholder

CNS ha presentato il Bilancio di sostenibilità 2016: l’incontro con cooperative e stakeholder

12 gennaio 2017 - imprese & dealers

CNS ha chiamato a raccolta cooperative socie e stakeholder esterni, il 15 dicembre scorso, per discutere insieme del Bilancio di sostenibilità del Consorzio. L’incontro, al quale hanno preso parte Mauro Lusetti (Presidente Legacoop), Marco Frey (Fondazione Symbola e Cittadinanzattiva), Elisa Camellini (Segretaria nazionale Filcams-CGIL), Matteo Ragnacci (Coordinatore Nazionale Generazioni), fa parte di un percorso di coinvolgimento iniziato il 15 novembre…
Il lavoro dopo il jobs act

Il lavoro dopo il jobs act

11 gennaio 2017 - imprese & dealers

Il prossimo 30 gennaio 2017  Scuola Nazionale Servizi organizza una giornata di lavoro per approfondire e fare il punto su questo importante argomento sul quale si è tanto dibattuto nel corso di questi ultimi tempi:” Il lavoro dopo il jobs act. Le imprese dei servizi e le nuove regole del lavoro, problemi aperti, costo del lavoro, stagione dei rinnovi contrattuali”.…
Coopservice: nel 2017 fatturato a 456,5 milioni (+3,9%) e nuove politiche di welfare aziendale

Coopservice: nel 2017 fatturato a 456,5 milioni (+3,9%) e nuove politiche di welfare aziendale

10 gennaio 2017 - imprese & dealers

Sarà un 2017 di crescita economica e di rafforzamento delle politiche di welfare aziendale per Coopservice, uno dei principali operatori nazionali nella fornitura di servizi alle imprese e alle comunità. Coopservice prevede di chiudere il 2017 con un fatturato di 456,5 milioni, con una crescita del 3,9% rispetto ai 439 milioni di euro dell’ultimo bilancio approvato (2015). Considerando anche il…
Testate