Un’azienda italiana gestisce il ciclo dei rifiuti di metà del Cairo

29 novembre 2010 - igiene urbana

GESENU

L’Ambasciatore italiano in Egitto S.E. Claudio Pacifico si è congratulato con il Presidente Noto La Diega e con l’ing. Tortorella, General Manager di AAEC, per l’importante risultato raggiunto.

ASA International, società del Gruppo GESENU – attivo a livello internazionale – attraverso la società controllata AAEC, gestirà fino al 2018 il ciclo integrato dei rifiuti nelle zone Nord ed Ovest del Cairo, aree nevralgiche per l’amministrazione pubblica, la vita politica e il turismo.
L’importante annuncio è arrivato dopo la firma del contratto, che proroga e integra la precedente gestione, da parte del Presidente di AAEC R. Carlo Noto La Diega con il Presidente della CCBA Ahmed Ali Ahmed, alla presenza del Ministro delle Finanze Youssef Boutros Ghali, del Ministro dell’Ambiente egiziano George Maged e del Governatore del Cairo.

Il nuovo contratto prevede la fornitura dei servizi che riguardano il ciclo completo della gestione dei rifiuti solidi urbani, ovvero: spazzamento, raccolta porta a porta (l’intero sistema di raccolta domestica avviene con questa modalità), raccolta stradale e commerciale, trattamento di selezione e compostaggio, smaltimento finale e campagne di sensibilizzazione ambientale.
Questi i nuovi numeri della gestione:
• 50 milioni di euro annui è l’importo del nuovo contratto;
• 15 sono i distretti della città serviti, pari a un’area di circa 64 km quadrati, 775 km di strade principali e 1.960 km di strade secondarie;
• 5,5 milioni di abitanti serviti, attraverso 861mila utenze domestiche, con una densità media abitativa di 94.000 abitanti/km quadrati e una produzione giornaliera di 2.250 tonnellate di rifiuti al giorno;
• 5.500 impiegati e operai e 540 mezzi operativi;
• è, inoltre, prevista la realizzazione di una nuova discarica controllata e di un impianto di selezione e compostaggio tecnologicamente all’avanguardia, entrambi collocati a 25 km dal centro cittadino.
“L’accordo dimostra come-spiega Noto La Diega-,al di là delle gravi emergenze tornate in questi giorni sotto i riflettori dei media, anche l’imprenditoria italiana di questo settore sia viva e continui a raccogliere nel mondo apprezzamenti e riconoscimenti grazie a quanto le nostre imprese sono in grado di realizzare in Italia e all’estero”.

Ritorna, in via sperimentale, il vuoto a rendere

Ritorna, in via sperimentale, il vuoto a rendere

09 ottobre 2017 - igiene urbana

Dal 10 ottobre 2017  sarà in vigore il DM 3 luglio 2017, n.142, con  il quale il Ministero dell’Ambiente introduce un sistema sperimentale di vuoto a rendere, su cauzione, per le bottiglie di acqua minerale e birra. E’ quanto previsto dal regolamento pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che disciplina la “sperimentazione su base volontaria del sistema del vuoto a rendere su…
Iveco inaugura a Suzzara il nuovo Daily Center

Iveco inaugura a Suzzara il nuovo Daily Center

05 ottobre 2017 - igiene urbana

E’ il primo “factory outlet” di veicoli commerciali in Italia quello inaugurato ieri da Iveco a Suzzara. Parliamo del nuovissimo punto vendita all’interno del mondo Daily, creato per ospitare questa pluripremiata famiglia di prodotti e per offrire una customer experience davvero unica ai clienti Iveco. La struttura sarà un vero e proprio punto di riferimento per tutto il territorio lombardo,…
Torna Climathon, sfida mondiale di idee per città green

Torna Climathon, sfida mondiale di idee per città green

05 ottobre 2017 - facility management

Sono già 17 le città italiane che il 27 ottobre ospiteranno la terza edizione della competizione internazionale di idee per la sostenibilità organizzata da Climate-KIC, la community europea per la lotta ai cambiamenti climatici e la sostenibilità. Possono partecipare imprenditori, ricercatori, innovatori e studenti, che dovranno iscriversi entro il 15 ottobre sul sito dedicato https://id.climate-kic.org/register. Complessivamente nel mondo la manifestazione…
Testate