“Rinasci_mente: nuove generazioni, nuove energie”

21 dicembre 2010 - igiene urbana

Jeremy Rifkin dichiara: “la terza rivoluzione industriale è già cominciata”
Sabato 11 dicembre, Firenze ha accolto il convegno “Rinasci-mente: nuove generazioni, nuove energie”, diventando per un giorno la città delle rinnovabili.
L’evento, patrocinato dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Regione Toscana, dal Comune e dalla Provincia di Firenze, ha visto anche la presenza del Sindaco Matteo Renzi ed è stato un importante momento di confronto sui casi di successo nella green economy.
Si sono alternati sul palco, presentati da Tessa Gelisio, esponenti del mondo della moda, design, motori, salute, green thinking, alimentazione tra cui:

• Mario Cucinella, con la sua casa ecologica, da 100.000 €;
• Meyer: il nuovo ospedale dei bambini ecocompatibile;
• Fabrice Leclerc, testimonial dell’evoluzione del pensiero green in azienda;
• L’Università Iulm, infine, con il suo progetto di sostenibilità alimentare.

A seguire l’intervento di Jeremy Rifkin, il profeta dei cambiamenti climatici, che ha approfondito l’argomento della rivoluzione energetica.
“La soluzione dei problemi energetici italiani” ha dichiarato Rifkin “sono i sistemi diffusi per l’energia rinnovabile “sistemi agili per l’energia,” in particolare se affiancati o gestiti dalle tecnologie per le reti intelligenti.
I sistemi diffusi per l’energia rinnovabile offrono una vasta gamma di opportunità per gli investimenti di mercato al livello locale”.
Il vero momento emozionante è stato l’incontro tra lo stesso Rifkin e un gruppo di 4 bambini dai 5 ai 25 anni che lo hanno intervistato sul mondo che li attende. “Niente allarmismi, ma qualcosa dobbiamo cominciare a fare”.

Antonio Rainone, Presidente di ANTER, ha lanciato l’Anter City Tour che da marzo 2011, percorrerà l’Italia con un tour itinerante per far conoscere i vantaggi delle energie rinnovabili, promuovendone il loro utilizzo, direttamente ai cittadini, entrando nel cuore di molte città, informandoli grazie ad un percorso didattico che verrà effettuato in una struttura mobile.
Leonardo Masi, Vicepresidente di ANTER, con il contributo di Margherita Hack, nota astrofisica, hanno portato in evidenza le iniziative a supporto delle Università italiane (Master in Energy Management, collaborazione con alcune tra le più prestigiose Università italiane e borse di tesi).
ANTER, Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili, nata nel 2009 a Prato, è la prima Associazione che in Italia promuove e tutela le energie alternative. È oggi un punto di riferimento in materia di tematiche ambientali per oltre 47 mila cittadini. Attraverso i suoi numerosi progetti si pone come obiettivo quello di coinvolgere il cittadino nella salvaguardia dell’ambiente e proporre un nuovo modo di vivere eco-sostenibile.

Dal 1 marzo al 30 giugno torna  Let’s Clean Up Europe

Dal 1 marzo al 30 giugno torna Let’s Clean Up Europe

22 febbraio 2018 - igiene urbana

Dopo il successo delle prime quattro edizioni, torna Let’s Clean Up Europe (LCUE), la campagna europea contro l’abbandono dei rifiuti. Anche quest’anno, la campagna europea prende le vesti di una pulizia di primavera: sarà infatti possibile realizzare azioni di pulizia sotto la bandiera di LCUE dal 1° Marzo al 30 Giugno 2018. Le date centrali promosse per l’iniziativa rimangono tuttavia…
La gestione dei rifiuti vale oltre 23 miliardi di euro

La gestione dei rifiuti vale oltre 23 miliardi di euro

17 gennaio 2018 - igiene urbana

“L’Italia del riciclo 2017”, oltre ad approfondire le dinamiche delle diverse filiere, propone un focus, realizzato da Ecocerved, sull’evoluzione della gestione dei rifiuti in Europa e in particolare in Italia, a 20 anni dall’emanazione del D.Lgs. 22/97 che ha disciplinato per la prima volta in modo organico il settore dei rifiuti. Nel 2014, il 51% del totale dei rifiuti gestiti…
Bioshopper nella bufera: ma quanto ci costano?

Bioshopper nella bufera: ma quanto ci costano?

09 gennaio 2018 - igiene urbana

Da diversi giorni sembra che non si parli d’altro: per quanto le polemiche fossero già nell’aria, si può tranquillamente affermare che sulla questione dei sacchetti di plastica per l’ortofrutta le reazioni siano andata addirittura ben oltre le previsioni. Un passaggio del “decreto mezzogiorno” La bufera è scoppiata all’indomani dell’approvazione del cd “decreto Mezzogiorno”, che all’articolo 9-bis recepisce la direttiva europea…
Testate