NEST, uno fra i principali player del settore energy e facility management, entra nel Gruppo Coopservice

25 ottobre 2011 - Dal mercato

Coopservice si rafforza nel settore della manutenzione degli impianti, degli edifici e della gestione dell’energia attraverso la nuova società CFM (da intendersi quale sigla di Coopservice Facility Management.), che si posiziona come uno dei principali operatori nazionali. 
CFM è infatti la nuova denominazione assunta oggi da NEST, uno dei principali player in Italia nel facility management, che è stata acquisita in affitto d’azienda da parte di Coopservice secondo un accordo che prevede il perfezionamento dell’operazione a titolo definitivo entro 24 mesi.
Attraverso l’integrazione di NEST, il Gruppo Coopservice punta a rafforzare la sua presenza nel mercato privato dei servizi energetici, delle manutenzioni impiantistiche e di immobili, in cui è già presente nell’ambito della committenza pubblica attraverso la controllata Simtek.
In particolare, Coopservice punta a rafforzarsi nei settori della grande distribuzione organizzata e del retail, nei quali NEST vanta uno storico presidio e clienti prestigiosi tra cui Autogrill, Carrefour, Unicom, Coin, Geox, Leroy Merlin, OBI, Levi’s, McDonald’s, Roadhouse grill, Serenissima Ristorazione, Camst, NH Hotels, Nike, Kiko Stefanel, Pinko, Trussardi e Unieuro.
CFM, con circa 80 dipendenti nella sede direzionale a Rovigo e nelle sedi operative di Milano eTorino, avrà un fatturato pari a circa 15 milioni di euro, con 1.600 punti vendita da gestire e un centro operativo 24 ore su 24 che processa ogni anno una media di 900.000 chiamate.
La caratteristica distintiva dell’offerta di soluzioni per le aziende di CFM è rappresentata dalla capacità di mettere in atto importanti programmi di risparmio energetico, attraverso attività quali l’analisi dei consumi energetici degli edifici, la telegestione degli apparati illuminotecnici, dei sistemi di riscaldamento e di raffreddamento, nonché gli interventi di manutenzione finalizzati al risparmio di energia. In termini di impatto ambientale, l’attività dell’azienda permette infatti di evitare l’immissione nell’atmosfera di oltre 56.000 kg. annui di CO2 per ogni punto vendita.

Copma e PCHS nel segno dell’igiene

Copma e PCHS nel segno dell’igiene

30 aprile 2016 - Dal mercato

Il restyling dei loghi significa riaffermare la propensione dell’azienda a ricercare soluzioni operative in grado di garantire l’unico risultato utile in un ambiente nosocomiale: l’igiene. Igiene 2.0 vuol dire produrre igiene in grado di corrispondere ai livelli di igiene oggi attesi, ovvero contrastare efficacemente l’emergenza data dalla diffusione dei batteri multiresistenti. Il prodotto della nostra attività ha un nome solo:…
EVO SPONGE la spugna antigraffio  con idoneità alimentare

EVO SPONGE la spugna antigraffio con idoneità alimentare

28 aprile 2016 - Dal mercato

Si tratta di una spugna con fibra abrasiva che non graffia, utilizzabile su qualsiasi superficie, colour coded Haccp, brevettata made in Italy by Eudorex. Evo sponge non rilascia alcuna sostanza contaminante, possiamo quindi affermare che Evo Sponge è al 100% conforme HACCP. Le classiche spugne hanno due grandi limiti: trattengono il cibo e rilasciano frammenti. All’estero è attualmente distribuita in 14…
TMB presenta la nuova monospazzola orbitale TOR43

TMB presenta la nuova monospazzola orbitale TOR43

26 aprile 2016 - Dal mercato

TOR 43 rende molto più semplice, pratico e veloce il trattamento di qualsiasi tipo di pavimentazione. Sfruttando il principio delle oscillazioni ad alta frequenza la monospazzola orbitale TOR è in grado di affrontare anche i lavori più gravosi riducendo drasticamente la fatica dell’operatore. Rispetto ai modelli tradizionali infatti si richiede uno sforzo molto inferiore per manovrare e mantenere costante la…
Testate